Olbia, scoperto a Porto Rotondo un laboratorio di articoli contraffatti: denunciato un imprenditore

Laboratorio

I finanzieri del gruppo di Olbia hanno scoperto un laboratorio di articoli contraffatti Ad essere denunciato, un imprenditore 57enne originario di Roma. L’uomo aveva allestito una fiorente attività di vendita di articoli di abbigliamento ed accessori per telefoni cellulari recanti marchi contraffatti di note case di moda. I Baschi Verdi di Olbia, al termine di una preliminare attività investigativa, hanno individuato un negozio di abbigliamento nel centro di Porto Rotondo: un locale al cui interno erano posti in vendita accessori di abbigliamento (quali borse e scarpe) e cover per telefoni cellulari riportanti marchi contraffatti. Le successive indagini hanno consentito il rinvenimento e il sequestro, all’interno di un locale nella disponibilità del titolare, dei macchinari e delle apparecchiature elettroniche con le quali venivano apposti i marchi sui prodotti destinati alla vendita: vendita operata in due distinti negozi riconducibili alla medesima società. Le perquisizioni eseguite hanno consentito di porre sotto sequestro 196 articoli recanti marchi contraffatti, una pressa, una stampante professionale, un computer e un supporto hardware su cui erano contenuti loghi e immagini dei marchi da apporre sui prodotti semilavorati. Al termine delle attività, l’uomo, con precedenti di polizia nello specifico settore, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania per i reati connessi alla produzione e alla vendita di merci recanti marchi contraffatti.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *