Marilena Terreri e Luigi Massarenti
Marilena Terreri e Luigi Massarenti

Lunedì 23 febbraio si è svolto nella Sala Sicurezza del Comune di Formia un tavolo tecnico di confronto tra gli operatori turistici della città di Formia e l’Amministrazione comunale, nella persona del dirigente del Settore Turismo Marilena Terreri e affiancata dal collaboratore del comitato tecnico locale della Venezia – Montecarlo Luigi Massarenti.

La Terreri, che rappresentava anche la voce dell’Assessore al Turismo Eleonora Zangrillo, era interessante al discordo dei pacchetti turistici che gli operatori potevano organizzare ed affidare le loro proposte al Ufficio, che poi provvedeva a inserirli nel portale turistico del Comune. La stessa dirigente ha spiegato anche il lavoro che la stessa amministrazione in questo particolare settore stanno realizzando, un nuovo portale turistico del Comune di Formia con una spesa complessiva del totale di 1.500.000 circa, da ottimizzarsi anche con delle apparecchiature che andranno ad essere presenti in modo tale che con i nuovi sistemi di comunicazione tipo smartphone potranno essere in grado di poter localizzare il luogo da visitare, ed poi indipendentemente dall’evento che ci sarà a luglio, comunque ci sono altre iniziative come il turismo scolastico che già prevede una serie di prenotazioni con un numero superiore rispetto all’anno precedente.

Gli operatori, nei vari settori che erano presenti a questo tavolo di lavoro, però hanno espresso le perplessità che già dal primo incontro svoltosi alla fine del mese di gennaio, dicendo che Formia è una storia continua di occasioni perse, perché gli eventi che ci sono stati nel passato, sia lontano che recente, non sono stati sfruttati a dovere per far conoscere meglio la nostra città, come per esempio Il Meeting Internazionale di Atletica Leggera, o Azzurra, o più recentemente le Notti di Cicerone, che stavano portano alla città un riconoscimento sempre maggiore. Per cui l’importanza di creare eventi in quasi tutti i periodi dell’anno per far si che a Formia vengano sempre più gente. Comunque anche il Presepe Vivente di Maranola, un evento che si ripete ormai da circa 40 anni, può essere considerato ricorrente tanto è vero che ci sono gruppi che vengono a Formia proprio in quel periodo per vedere questo evento.

Un altro problema sollevato è quello delle feste patronali, o meglio dire, il trambusto che si crea durante i giorni della festa patronale quando Formia viene presa d’assalto letteralmente da extracomunitari che prendono i soldi spesi dai cittadini e li portano altrove, allora la proposta era di poter localizzare tutto al molo Vespucci creando il “Villaggio del Santo” in modo tale che il centro sia sgombro da questi venditori e dalle bancarelle e possono rimanere aperte le attività commerciali stanziali.

Luigi Massarenti è intervenuto sulla questione della Venezia – Montecarlo, in quanto si pone il problema dell’organizzazione tecnica attraverso una serie di adempimenti che si devono realizzare per la programmazione di tutto ciò che serve per la riuscita dell’evento, e ha messo in luce il sistema organizzativo del Comune di Salerno per la tappa che dovranno ospitare prima di Formia. E’ vero che nei giorni precedenti si dovrà offrire un decoro urbano decoroso perché non è possibile, e si parla in particolare dopo il 24 giugno all’indomani della fine della festività di S. Giovanni Battista dove il livello dell’attenzione sarà innalzato, tutto il piazzale deve essere sgombro da giostre e da altro per poter montare la cittadella del mare in tempo utile. Dopo di che una riunione dovrebbe auspicarsi  tra gli operatori del settore per decidere come riempire questa cittadella e soprattutto l’uso che bisogna farne alla fine della manifestazione della gara off-shore di motonautica.

Durante i lavori è intervenuto telefonicamente il Presidente del Consiglio Comunale di Formia dott. Maurizio Tallerini, il quale ha salutato i presenti rassicurandoli sul suo stato di salute, e di cominciar a fare tutti quegli adempimenti previsti dall’incartamento previsto dal Comitato Nazionale, ed auspicava di ritornare in tempi brevi a Formia. La dirigente Terreri concludeva il tutto chiedendo agli operatori presenti tutto il materiale disponibile per inserirlo nel portale comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui