Nuovo Osservatorio per la legalità e la sicurezza: Fabrizio Marras ne è il presidente


Fabrizio Marras

Nell’aula consiliare “Luigi Meddi” ad Aprilia  la prima seduta del nuovoOsservatorio per la Legalità e la Sicurezza del Comune. L’organismo, istituito nel 2015 dall’amministrazione civica, si è riunito per rinnovare i propri membri e scegliere il presidente. Presenti in aula i membri dell’Osservatorio,  i dirigenti scolastici degli Istituti cittadini, i rappresentanti di sindacati, comitati di quartiere e associazioni cittadine impegnate sul fronte della legalità, oltre al Sindaco, ai consiglieri comunali Cola e Zingaretti, all’Assessora Caporaso e al comandante della Polizia Locale, ma anche numerosi cittadini. Dopo aver ascoltato alcuni interventi dei presenti in aula, i componenti dell’organismo hanno dato il via alle operazioni di voto per eleggere il nuovo presidente. Due le candidature proposte: Fabrizio Marras di Reti di Giustizia e Roberto Antonio Sicuro del Comitato di Quartiere Vallelata, rappresentante dei Comitati cittadini. Per 10 voti contro i 6 ottenuti dal suo sfidante (e una scheda bianca), Marras è stato scelto come guida dell’organismo. Il nuovo presidente ha subito ribadito la volontà di lavorare in sinergia con le scuole e i comitati di quartiere, promuovendo un ascolto del territorio capace di affrontare e contribuire a risolvere le criticità presenti ad Aprilia. Ha commentato a margine dell’incontro il sindaco di Aprilia Antonio Terra: “Auguro al nuovo Osservatorio e al suo presidente un buon lavoro.  E’ uno strumento utile a promuovere una cultura del rispetto e della legalità, proprio nella misura in cui riesce a far sintesi delle diverse realtà sociali presenti nel territorio cittadino e a collaborare con le istituzioni locali. Sono certo che i diversi membri e il nuovo presidente sapranno fare del loro meglio. L’amministrazione assicurerà tutto il supporto e tutta la collaborazione possibile”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *