Rifiuti tossici

Un noto imprenditore di Aprilia è stato arrestato dalla polizia per alcune condanne diventate definitive per una serie di reati che vanno dall’abuso edilizio alla ricettazione, dalla lottizzazione abusiva all’estorsione e alla violazione della normativa in materia di rifiuti. Si tratta di Antonio Piattella, di 56 anni, arrestato nel 2017 nel corso dell’operazione Dark Si8de condotta da squadra mobile di Latina e polizia stradale, scaturita da un’attività investigativa su un traffico illecito di rifiuti in una cava di Aprilia. L’imprenditore è stato ora rintracciato dagli investigatori del commissariato di Cisterna nel comune di Aprilia, dove gli è stato notificato il provvedimento di arresto emesso dall’ufficio esecuzioni della procura di Roma. L’uomo dovrà scontare la condanna a 4 anni, 4 mesi e nove giorni di reclusione. Al termine delle formalità di rito, l’imprenditore è stato trasferito in carcere a Latina. All’imprenditore è stato sequestrato un patrimonio in ben e aziende di sua proprietà per un milione di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui