Nina Moric
Belen Rodriguez

Sono le due ex di Fabrizio Corona, la sua ex legittima moglie da cui ha avuto un figlio, ossia la croata Nina Moric, e la bella argentina Belen Rodriguez, che per lui lascio il giocatore del momento, l’attaccante Marco Borriello. Ma alla fine loro lasciarono Fabrizio Corona in tempi diversi, ma l’odio tra le due donne bellissime non si è mai placato. Perché nel tribunale di Milano si sono incontrate per motivi giudiziari, in quanto la modella e show girl argentina ha intentato una causa per diffamazione contro la croata Nina Moric che è rea di aver definito l’argentina “un viado” per l’abuso di chirurgia estetica, e di averla accusata di molestare Carlos, il figlio avuto da Fabrizio Corona. Ma dire del viado ad una bella donna ammirata e desiderata da tutti gli uomini bisogna assere nel cuore veramente avvelenati, e infatti ha spiegato  in tribunale la Rodriguez che  “Viado significa un transessuale che si prostituisce io non cerco denaro, che darò in beneficenza, ma perché siamo oltre il limite. Mi ha accusata di avere causato gravi danni psicologici a suo figlio quando stavo con Fabrizio . Di girare sempre nuda per casa, di dormire nuda con il seno rivolto verso il bambino, facendo capire che lo molestavo sessualmente. Sono anche io una mamma, tutto questo mi offende”.  Del suo rapporto con il piccolo Carlos, Belen ha detto: “Quando veniva a casa da me e Fabrizio tendeva a non parlarmi, convinto che andassi a letto con tutti.  Per via delle cose che gli diceva la mamma. Ma poi riuscivo a farlo sciogliere e tornava tranquillo. Io e il bambino  avevamo un bel rapporto anche se, quando veniva a casa mia e di Fabrizio, aveva paura a parlarmi perché diceva che andavo a letto con tutti gli uomini. Erano cose che gli diceva la mamma, io cercavo di portarlo su altri discorsi e allora si scioglieva, era un bambino tranquillo”. Ma c’è stata anche la replica della Moric: “Anche lei mi ha diffamato scrivendo sui social che io sono una psicopatica e squilibrata e ha giudicato il mio ruolo di madre, una cosa che io non farei mai, ma non l’ho mai querelata”. Ma poi ha protestato contro il tribunale, che dovrebbe occuparsi di reati più gravi e non della lite fra due celebrità. Ma la questione si risolverà nelle aule del Tribunale di Milano, perché ci sarà il processo, ovviamente con tanto di avvocati a seguito.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui