Nessuno stop alla Abc: De Vizia rinuncia alla sospensiva. Resta il ricorso contro l’annullamento della gara rifiuti

Tar

Per adesso l’ABC va avanti: l’azienda comunale di Latina che dovrà occuparsi del servizio di raccolta dei rifiuti a partire da gennaio 2018 al posto della fallita Latina Ambiente può proseguire il suo percorso. Il ricorso presentato dalla società De Vizia che chiedeva la sospensione delle procedure di avviamento dell’azienda per i beni comuni è stato infatti ritirato. Lo si è appreso quando era prevista l’udienza davanti al Tar. I giudici amministrativi dunque si pronunceranno direttamente nel merito del ricorso e dunque dovranno decidere se è stato illegittimo, come sostiene la De Vizia, l’annullamento da parte del Comune a guida Lbc della gara europea dei rifiuti bandita dal commissario straordinario Giacomo Barbato poco prima di lasciare Latina e stoppata quando erano già state presentate le offerte. Secondo la ditta che da settembre gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti a Frosinone (e che ha operato in passato anche a Ponza), quell’annullamento è illegittimo. Dal canto suo il Comune di Latina che aveva avuto dei dubbi sulla gara, prima di annullarla in autotutela, ha chiesto il parere dell’autorità nazionale anticorruzione, l’Anac di Cantone, che ha giudicato corretto l’annullamento. Vedremo come la pensano i giudici del Tar. E Il Tar ieri ha preso in esame, e si è poi riservato, sul ricorso presentato dall’Atral che contesta invece il bando per il trasporto pubblico. La gara europea è stata bandita dall’amministrazione Coletta dopo ben 14 proroghe concesse all’attuale gestore. La decisione del tribunale amministrativo si conoscerà intorno alla fine di novembre.

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *