Naomi Campbell non accolta in un hotel in Francia: lei accusa che è stato un attacco razzista

Naomi Campbell

E’ successo questo episodio molto brutto nella civilissima Francia dove una persona possa essere allontanata da un albergo per il colore della propria pelle che è una cosa assurda. Che poi il fatto sia capitato non a una perfetta sconosciuta ma a Naomi Campbell è veramente incredibile. E infatti forse non è credibile. La top model in un’intervista al settimanale Paris Match, ha denunciato di essere stata respinta da un hotel insieme a un’amica, in pieno Festival di Cannes, “perché nera.” Naomi Campbell, 49 anni, ha iniziato a raccontare al direttore della rivista, Olivier Royant, di quando Cindy Crawford e le altre supermodel “non sfilavano se non venivo chiamata anch’io.” Essere nera, ha affermato la top model di colore “non so se mi ha aiutata, ma ho fatto di tutto per non pensare mai che mi frenasse. Ma non crediate che sia una conquista. È una sfida permanente.” E come esempio ha citato il party di Cannes:  “Di recente sono stata invitata in una cittadina nel Sud della Francia, durante il festival di Cannes, a un evento in un hotel di cui tacerò il nome. Non hanno fatto entrare né me né la mia amica, per il colore della mia pelle: il tipo all’entrata diceva che era pieno, ma lasciava passare altra gente. È per questo genere di momenti rivoltanti che continuerò a farmi sentire”. La sua denuncia ha subito scatenato indignazione ma qualcuno è andato a controllare i fatti. Secondo la rivista W, Campbell non ha presenziato quest’anno sulla Croisette, preferendo intervenire un mese dopo ai Lions, i premi della pubblicità. Fra il 14 e il 25 maggio, giorni del Festival, sul suo account Instagram @naomi compare una sola foto di Cannes, ed è del 2017, con l’amica Nicole Kidman. Era attesa il 17 maggio per l’Annual Filmmaker Dinner ad Antibes: ma all’hotel dove si è tenuto l’evento nessuno ricorda una scena simile e sarebbe strano che la diva, che vi ha anche festeggiato il quarantesimo compleanno, non sia stata riconosciuta e trattata così malamente. Del resto la top model ha rifiutato di specificare di quale hotel si sia trattato quindi il tutto è da prendere con beneficio di inventario. In proposito Il Corriere della Sera ha ricordato che “Campbell si è già vista comminare una settimana di servizi sociali nel 2006 per avere lanciato un cellulare a una cameriera, e sei mesi agli arresti nel 2015 (ma la pena è stata sospesa) per avere aggredito un fotografo. A un poliziotto che l’aveva fermata nel 2008 sputò in faccia, e a una settimana della moda si sarebbe accapigliata con la collega Cara Delevingne”. Del resto al giornalista che le ha chiesto se negli anni la sua gestione dell’ira fosse migliorata, lei ha risposto così: “Non avevo questo obiettivo.”

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *