MEDJUGORJE UN MISTERO DI FEDE CHE DURA DA TRENTAQUATTRO ANNI

imgresMedjugorje è una piccola comunità montana nel distretto di Mostar, poco più di cento chilometri a sud est di Sarajevo: un luogo arido e dimenticato della Bosnia Erzegovina poco distante dal confine croato, in questo luogo il 24 giugno 1981 la Madonna sarebbe apparsa sulla collina del Podbrodo nella zona più bassa del monte Crnica, a sei ragazzi di età compresa tra i 9 e i 16 anni, oggi ormai adulti. I ragazzi confidarono di aver visto una donna bellissima, con gli occhi azzurri e il capo coperto di un velo bianco, che confidava loro i segreti dell’umanità: mentre la piccola comunità di frati francescani di Medjugorje non ha dubbi sulla verdicità delle apparizioni, lo scorso 9 giugno Papa Francesco ha messo in guardia i credenti esprimendo perplessità nei confronti dei veggenti che ritengono di trasmettere il messaggio della Madonna. Nel luogo si è sviluppato un vero e proprio turismo religioso, due milioni di persone si recano ogni anno nel paese, la percentuale più massiccia è composta dagli italiani, seguiti dai francesi e dagli americani. Una scuola di pensiero della psichiatria moderna, abbracciata dallo psicologo francese Marc Oraison ha inteso ricollegare molte delle presunte apparizioni mariane a fenomeni allucinatori. Il 17 marzo 2010 il Vaticano attraverso Papa Benedetto XVI riuscì ad avviare un’inchiesta formale, attraverso una commissione internazionale con lo scopo di indagare e studiare le apparizioni della Madonna di Medjugorje. La commissione presieduta dal cardinale Camillo Ruini e composta da 13 membri permanenti più una serie di collaboratori, tra religiosi e laici, dopo aver effettuato quattro anni di indagini sulle apparizioni, a gennaio 2014 attraverso il cardinale Ruini consegnò all’attuale Papa la relazione conclusiva. Sui risultati dell’inchiesta non trapela ancora nulla poiché si attende che i cardinali e i vescovi della Congregazione della dottrina della fede deliberino, poi la decisione finale verrà rimessa nelle mani di Papa Francesco.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *