Marco Savastano di CasaPound Latina interviene sul verde pubblico: “Per la maggioranza il capitolato degli interventi manutentivi è carta straccia”

Dopo aver pubblicato il dossier sulla situazione del verde pubblico a Latina, ecco che CasaPound ha dato una occhiata al capitolato d’appalto che disciplina gli interventi manutentivi del verde pubblico. E’ per questo c’è la nota del responsabile cittadino di CasaPound Savastano che commenta cosi^: “Le ditte incaricate dovrebbero osservare regole molto precise nel taglio dell’erba, nella  manutenzione e potatura degli alberi, nella raccolta dei residui e del materiale vegetale. Ebbene, leggendo il capitolato è evidente come il Comune ha pagato e sta pagando un servizio che viene costantemente disatteso dalle società vincitrici delle gare. Ad esempio negli articoli 5/1a, 5/1b e 5/1c si parla di taglio omogeneo dei prati, di pulizia delle aree verdi, di un’altezza massima dell’erba di 4 o 5 centimetri, di rifilatura dei vialetti, di raccolta della risulta vegetale immediata, che secondo il decreto legislativo 152 del 2006 dovrebbe essere inviata per il trattamento ed il recupero. È evidente che nulla di tutto ciò viene rispettato come dimostrano le foto allegate. Il capitolato inoltre cita che il ritardo di sfalcio o di allontanamento dei residui e la non corretta esecuzione delle operazioni di taglio  comporta l’applicazione delle sanzioni previste dall’articolo 20″. Chiediamo allora per quale motivo tali sanzioni non sono state applicate? Il capitolato è solo carta straccia? I nostri amministratori con il sindaco in testa continuano a vedere un’altra città, perfetta, pulita e con servizi efficienti e puntuali. Ma i cittadini la pensano diversamente e noi continueremo ad essere dalla loro parte”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *