Mangia una pizza, va in shock anafilattico e muore: la vittima è una ragazza di 12 anni

Maria Vittoria

Una ragazza di 12 anni ha la pessima idea di mangiare una pizza con della mozzarella, ma questa decisione l’è rimasta fatale, con la sua morte per shock anafilattico causato da un prodotto di cui era allergica. Si è spenta a soli 12 anni sotto gli occhi dei due genitori, Maria Vittoria, una bambina di Villorba, in provincia di Treviso. La 12enne, come ha raccontato ‘La Tribuna’ di Treviso, è morta venerdì 9 agosto  nella sua abitazione di Villorba. Era intollerante alle proteine del latte e lo sapeva e con quell’allergia ci conviveva da tempo. Stavolta la mozzarella sulla pizza, come ha ricostruito il quotidiano trevigiano, le ha causato, “con ogni probabilità un arresto cardiaco”. Ai primi sintomi Maria Vittoria aveva avvisato la madre, Lina che, appena arrivata a casa, come ha scritto il giornalista  Alessandro Bozzi Valenti su ‘La Tribuna’ “le ha dato soccorso con la puntura di adrenalina”. Sembrava che l’iniezione avesse fatto effetto e sono arrivati i medici del Servizio sanitario d’urgenza, che hanno tentato di rianimarla, ma la 12enne ha avuto una ricaduta ed è morta. Ha ricordato il quotidiano: “Maria Vittoria avrebbe compiuto 13 anni il prossimo 7 settembre a giugno aveva concluso la terza media alla scuola ‘Martini’ a Treviso, era pronta ad iscriversi all’istituto Palladio di Treviso, per studiare grafica. Era attiva nel Grest parrocchiale di Visnadello dove continuava a coltivare le proprie amicizie. Maria Vittoria è nipote di Paolo, guida dell’azienda agricola ‘Nonno Andrea‘ di via Campagnola a Villorba, figlia di Mauro (fratello della moglie di Paolo) e Lina, che invece hanno in mano la vicina ‘FutuArea’, azienda di software e programmazione. I funerali si sono svolti martedì 13 agosto nella chiesa parrocchiale di Visnadello di Spresiano”. La Procura di Treviso ha aperto un fascicolo per la morte della ragazza.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *