Maltrattamenti in famiglia a Latina: arrestato dalla Polizia

Auto Polizia
Auto Polizia

La Polizia di Stato ha ricevuto una segnalazione per Viale Pierluigi Nervi era in corso una lite familiare. In quanto questa lite poteva essere pericolosa e gli agenti arrivati sul posto hanno potuto accertare in realtà che la richiedente, poco prima, era stata violentemente malmenata dal proprio congiunto e minacciata con un coltello, il tutto avvenuto alla presenza di due figlie minori. Nella circostanza l’uomo la costringeva ad assistere, senza avere alcuna possibilità di reagire, alla devastazione della casa e degli arredi. La donna, approfittando di un attimo di distrazione, riusciva a fuggire dalla casa domestica e si rifugiava da una vicina di casa, ma il marito, accortosi dell’assenza della sua assenza, tentava di riacciuffarla recandosi anche lui dall’amica della moglie. A quel punto, sentendosi in pericolo, la malcapitata chiamava il 113 che tempestivamente inviava sul posto un equipaggio della volante che provvedeva a bloccare l’uomo, il quale nonostante la presenza degli agenti si rivolgeva loro con frasi offensive e tentava invano di fuggire. La donna, a seguito delle percosse subito ha dovuto fare ricorso alle cure dei medici dell’ospedale Santa Maria Goretti, dove le sono state riscontrate contusioni con escoriazioni ed ecchimosi multiple agli arti inferiori Il fermato, condotto in Questura, è stato identificato per A. D. di anni 42, pregiudicato e, dopo le formalità di rito,è stato tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata, lesioni personali e danneggiamento ed associato presso le locali camere di sicurezza a disposizione della competente Autorità giudiziaria per essere giudicato per rito direttissimo.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *