imgresIl vero nome di Madre Teresa di Calcutta era Agnes Gonxha Bojaxhiu, era nata il 27 agosto del 1910 a Skopje in Macedonia, da genitori albanesi, figlia di contadini, dopo essere rimasta presto orfana di padre, venne educata in maniera molto rigida dalla madre in compagnia di due sorelle e un fratello. L’ex regime dittatoriale dell’ex Yugoslavia non le concesse di rientrare prima a Skopje, pertanto soltanto dopo sessant’anni dalla sua partenza, il 14 agosto del 1989, ricevette il permesso di visitare la tomba dei genitori ormai defunti. A 18 anni, il 28 novembre 1928 entrò nell’ordine di Nostra Signora di Loreto e si trasferì a Rathfarnham in Irlanda, in seguito, venne inviata dal suo ordine a fare noviziato in India, a Calcutta, dove insegnò geografia. Il 10 settembre 1946 durante un suo viaggio in treno attraverso l’India, suor Teresa osservò l’enorme povertà in quel paese e la sofferenza dei più deboli, decise di lasciare la congregazione e ne fondò una propria. Il 21 dicembre 1948 madre Teresa aprì la sua prima scuola per diseredati, dove accolse migliaia di uomini, donne e bambini bisognosi che cercavano ogni notte rifugio nel suo centro. Decise di dedicarsi totalmente alla loro causa, dal 7 ottobre 1950, cominciò ad indossare un sari bianco e blu e si chiamerà Teresa, in omaggio alla santa francese Teresina del Bambin Gesù., proclamata patrona delle missioni. Nel suo istituto trovavano sollievo anche gli agonizzanti e i malati di lebbra che venivano raccolti ogni mattina dalla polizia per le strade della città, ne accudì negli anni, più di 50mila con l’aiuto di volontari e benefattori. Per i familiari dei lebbrosi fondò “la città della pace”, dove agli adulti insegnò un mestiere e ai bambini offrì la possibilità di frequentare una scuola, nel suo operato, Madre Teresa si è sempre schierata sempre dalla parte dei più deboli, perorando la loro causa davanti ai grandi della terra. Pressanti sono state le sue richieste per il finanziamento di ospedali e terapie per i malati, senza mai chiedere alcuna ricompensa, nel 1979 infine, il mondo si accorse del suo impegno e le conferì il premio Nobel per il suo sostegno offerto ai ciechi, ai senza tetto, ai lebbrosi, ai dimenticati. Madre Teresa morì il 5 settembre 1997 all’età di 87 anni, in assoluta povertà regalando ai posteri un’eredità enorme diffusa nei cinque continenti, con più di 3.500 suore del suo ordine, che operano in 600 centri e l’India dichiarò lutto nazionale in omaggio alla sua più grande eroina dopo Gandhi. Dopo il processo di canonizzazione della Chiesa, per la proclamazione a Santa in cui sono le sono stati riconosciuti due miracoli avvenuti dopo la sua morte, il 14 settembre scorso madre Teresa di Calcutta, è stata proclamata santa.

Rino Sortino
Author: Rino Sortino

Giornalista e opinionista televisivo, nel passato ha partecipato in qualità di opinionista a trasmissioni quali "passione sport" presso lazio tv e gold tv

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui