MAD presenta “Dalle rovine” di Luciano Funetta

Locandina Funetta
Locandina Funetta

Un nuovo appuntamento per il Museo di Arte Diffusa di Latina oggi. Il Museo d’Arte Diffusa apre le porte alla letteratura, con la presentazione, in collaborazione con il Circolo Filò, del libro “Dalle rovine” di Luciano Funetta, edito da Tunuè. L’evento avrà domenica 31 gennaio alle 17,00 presso il MADXI, nuova sede del MAD, a Tor Tre Ponti, Via Carrara 12A, Latina Scalo. L’iniziativa di domani rafforza la filosofia di MAD di ribadire il legame tra le diverse branche dello scibile – lo stesso contenuto del libro, inoltre, è incentrato su uno dei rami più controversi dell’arte, quello della pornografia artistica – nonché la collaborazione con altre Associazioni culturali che promuovono diverse arti in spazi non convenzionali con l’intento di sensibilizzare il nostro territorio alla cultura. Insieme all’autore interverranno Laura De Angelis e Graziano Lanzidei. Leggiamo nelle note di presentazione del libro: “Il collezionista di serpenti Rivera, grazie a un video amatoriale, entra in contatto con l’insolita e seducente scena della pornografia d’arte. Questa esplorazione si trasforma ben presto nella discesa in un abisso popolato da figure oscure, tra le quali spicca un argentino a dir poco enigmatico: Alexandre Tapia. Proprio attraverso la frequentazione di Tapia, Rivera scoprirà un universo di abiezioni private e catastrofi collettive, vittime invisibili e carnefici rimasti impuniti. La collana Romanzi Tunué, diretta da Vanni Santoni, si è arricchita di un’opera ipnotica e allucinatoria. Una storia di uomini che, come scriverebbe Vollmann, «rappresentano un incubo per se stessi», e che scelgono di sublimare le loro vite in un’ultima, sanguinaria opera d’arte”. Teniamo a ricordare che presso la casa editrice Tunuè ha lavorato per diversi anni Antonio Spirito, fotografo prematuramente scomparso pochi giorni fa, personaggio di rilievo del nostro territorio, la cui morte improvvisa ha suscitato cordoglio e stupore tra tutti i suoi amici, colleghi e il pubblico delle sue mostre. Antonio ha collaborato diverse volte con il Museo d’Arte Diffusa: l’ultima sua esposizione si è svolta questa estate presso la Feltrinelli per la rassegna MAD on Paper.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *