Parte dal 2 ottobre l’ottava edizione del premio Comel Vanna Migliorin che si svolgerà nell Spèazio Comel in Via neghelli a Latina con l’inauguirazione di apertura del 2 ottobre con la presenza dei tredici finalisti che presenteranno le loro opere. I tredici finalisti sono:

Mariangela Calabrese – Italia, Alatri (FR) – installazione
Ana Celdrán Beltrán – Spagna, Murcia – scultura
Penelope Chiara Cocchi – Italia, Bologna – installazione
Michele D’Agostino – Italia, Monza Brianza – installazione
Gennaro De Martino – Italia, Napoli – installazione
Niko Kapa – Grecia/Gran Bretagna, Londra – scultura
Luciana Penna – Italia, Milano – scultura
Fabrizio Pedrali – Italia, Palazzuolo (BS) – installazione
Paolo Pompei – Italia, Pesaro Urbino – scultura
Rosella Restante – Italia, Roma – installazione
Mirella Saluzzo – Italia, Ravenna – installazione
The Bounty Killart – Italia, Torino – scultura
Marcello Trabucco – Italia, Latina – installazione

Ecco cosa si può pensare riguardo la cultura artistica: ..Nessun uomo è un’isola, completo in sé stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto. Se anche solo una zolla venisse lavata via dal mare, l’Europa ne sarebbe diminuita, come se le mancasse …
… uomo mi sminuisce, perché io sono parte dell’umanità. E dunque non chiedere mai per chi suona la campana: suona per te . (Da “Meditazione XVII” in Devozioni per occasioni d’emergenza, 1624 di John Donne )

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui