Tribunale di Latina

G. M, il 36 enne di Fondi, accusato di aver maltrattato e creato lesioni alla sua fidanzata,   è difeso negando tutte le accuse ed assistito dall’avvocato Maurizio Forte, è stato ascoltato in carcere dal Giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota fornendo la sua versione dei fatti decisamente diversa rispetto a quella della vittima. Secondo la sua ricostruzione lui e la 30enne, con la quale aveva una relazione, stavano litigando in maniera abbastanza accesa e lui le avrebbe dato una spinta, lei avrebbe perso l’equilibrio cadendo e battendo la testa. La storia non ha però convinto il giudice che ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere. La ragazza, quando si era presentata al pronto soccorso dell’ospedale con una vistosa ferita alla testa, aveva raccontato di essere stata picchiata per motivi di gelosia dal 36enne che le aveva anche impedito di chiamare i soccorsi per farsi medicare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui