Calcio

C’è stata una nuova ordinanza del presidente della Regione Lazio che disciplina alcune attività autorizzate a partire dal 1° settembre. Il documento che arriva dalla Regione stabilisce che saranno consentiti da questa data: i Servizi educativi per l’infanzia (0 -36 mesi). Sarà consentita, sempre a partire dal 1° settembre, la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi di minore entità, che non superino il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso: “La presenza di pubblico è comunque consentita esclusivamente nei settori degli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e l’assegnazione preventiva del posto a sedere, con adeguati volumi e ricambi d’aria, nel rispetto del distanziamento interpersonale, sia frontalmente che lateralmente, di almeno un metro, con obbligo di misurazione di temperatura all’accesso e utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie”. In casi eccezionali, eventi sportivi che superino il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso, potranno essere sottoposto specifico protocollo di sicurezza alla validazione preventiva del Comitato-tecnico Scientifico ai fini dello svolgimento dell’evento.Le attività sociali, economiche e istituzionali operano adottando tutte le generali misure di sicurezza relative all’igiene personale e degli ambienti e del distanziamento fisico, nonché le specifiche misure di protezione e contenimento del contagio.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui