Arresto di Tuma
Arresto di Tuma
Volante della Polizia
Volante della Polizia
Il procuratore Nunzia D'Elia e il Questore Giuseppe De Matteis
Il procuratore Nunzia D’Elia e il Questore Giuseppe De Matteis

L’Operazione Don’t Touch (Non toccare) portata avanti in questi giorni dalla questura di Latina per stroncare una rete di riciclaggio e di altre attività illecite portate avanti da un gruppo criminale che, come ormai è noto da tempo, risente di infiltrazioni di organizzazioni criminali che sul territorio del capoluogo e nella provincia hanno origini ormai lontane nel tempo, ma comunque significative tanto che non c’è giorno che il Questore di Latina Giuseppe De Matteis non ne faccia cenno dovunque si trovi a colloquiare con associazioni o gruppi, anche di recente. Ma l’operazione portata avanti dalla Questura ha dell’eccezionale perché si trovano, almeno si dice, coinvolti tre esponenti appartenenti alle Forze dell’Ordine, che per intenderci sarebbero quelli che dovrebbero tutelarci proprio in queste circostanze, ed allora nella conferenza stampa tenuta dal Questore De Matteis insieme al Procuratore Nunzia D’Elia hanno fatto il punto della situazione riguardo al “Non toccare” anche perché un collega della stampa, esattamente il giornalista del Messaggero Vittorio Buongiorno che ha denunciato con i suoi articoli ciò che succede a Latina già da qualche tempo come la discarica di Borgo Montello, il giudice Lollo, ed altro, ricevendo delle minacce di morte. Ma andiamo a vedere i nomi che sono sotto fermo giudiziario: Gianluca Tuma, Costantino Di Silvio detto “Cha Cha”, Natan Altomare, Giuseppe “Peppone” Travali, Salvatore “Bula” Travali, Angelo “Palletta” Travali, Francesco Viola, Angelo “Calo” Morelli, Fabrizio Marchetto, Cristian “Schizzo” Battello, Riccardo Pasini, Davide Giordani, Francesco Falco, Alejandro “Bortolo” Bortolin, Antonio “Caniggia” Neroni, Antonio Giovannelli, Dario Gabrielli, Ionut Necula, Adrian Costache, Alexander Prendi, Ionel Caldararu. Tra gli arrestati anche due carabinieri e un poliziotto: Carlo Ninnolino, Giuseppe Almaviva e Fabio Di Lorenzo. Oltre ai 24 arresti, ci sono 10 persone indagate. Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati agli indagati beni per 12 milioni di euro.

L’elenco dei beni sequestrati dalla Polizia è il seguente, diramato dalla Questura in questi giorni:

  1. Quote della società a responsabilità limitata denominataITAPAN S.r.l. (oggetto sociale la produzione, trasformazione, conservazione e surgelazione di prodotti alimentari in genere.) c.f. 02435280595, con sede in Latina, Via Monti nr.18;
     
        2.   Quote sociali della società a responsabilità limitata denominata AS Campo Boario FL S.r.l. (oggetto sociale formazione, preparazione e gestione di squadre di calcio.) c.f. 02109680591, con sede in Latina, Via Coriolano snc – c/o il Campo sportivo;
     
    3.      Quote della società denominata Demo Service S.r.l. (oggetto sociale la gestione di pubblici esercizi quali bar, pizzerie, trattorie, birrerie ecc.) c.f. 02378210591, con sede in Latina, Corso della Repubblica nr.138;
     
    4.      Quote della società a responsabilità limitata denominata Edilfer S.r.l. (oggetto sociale lavori di edilizia in genere )c.f. 02143620595, con sede in Latina, Via Pio VI nr.20;
     
    5.      Quota della società a responsabilità limitata denominata Finclem S.r.l. (Attività immobiliare in genere )c.f. 08786821002, con sede in Roma, Via Flaminia nr.395;
     
    6.      Totalità della società a responsabilità limitata denominata Finolim S.r.l. (oggetto sociale: Locazione immobiliare di beni propri ) c.f. 02269460594, con sede in Latina, Corso della Repubblica nr.138;
     
    7.      Quote società EDILFER Srl della società a responsabilità limitata denominata Immobil Re S.r.l.(Acquisto, vendita e affitto di beni immobili propri)c.f. 02263900595, con sede in Latina, Via Manzoni nr.31 ed unità locale in Latina al Viale P. Picasso nr.58, c/o C.C. “Morbella”,
     
    8.      Totalità delle quote della società a responsabilità limitata denominata Tecnoimp S.r.l. (Lavori di edilizia in genere ) c.f. 02329040592, con sede in Latina, Via Pio VI nr.20,;
     
    9.      Totalità delle quote della società a responsabilità limitata denominata Gruppo Pandoc S.r.l.(distribuzione alimentare, di pane e derivati, il cui capitale sociale )c.f. 02120800590, con sede in Latina, Via Pio VI nr.20 ed unità locali in Latina, via Cesare Augusto 26/A e Latina, via Isonzo 221,);
     
    10.Totalità delle quote della società a responsabilità limitata denominata SAP s.a.s. di c.f. 02154400598, con sede in Latina, Via Pio VI nr.20 ed unità locale in Latina, via Lungomare-Quinto Chiosco;
     
    11.Totalità delle quote della società a responsabilità limitata denominata CUBINVEST srl (Gestione immobili propri )c.f. 02167400593, con sede in Latina, Via Pio VI nr.20;
     
    12.Immobile di categoria D/8, sito in Latina, Via Bruxelles, p T, in catasto al Fg. 168, part. 34, sub 528, intestate alla CUBINVEST srl;
     
    13.Immobile di categoria D/8, sito in Latina, Via Bruxelles, p T, in catasto al Fg. 168, part. 34, sub 529, intestato alla CUBINVEST srl;
     
    14.Immobile di categoria D/8, sito in Latina, Via Bruxelles, p 1, in catasto al Fg. 168, part. 34, sub 530, intestate alla CUBINVEST srl;
     
    15.Totalità delle quote della società a responsabilità limitata denominata TPS Technical Paper Service & Support s.r.l. c.f. 02364880597, con sede in Latina, Via Migliara 45 nr.46, intestate a GRENGA Gino;
     
    16.Totalità delle quote della società per azioni denominata CEDIL S.p.a., c.f. 02824000596, con sede in Latina via Armellini 22, intestata alla società TPS Technical Paper Service & Support s.r.l. (Commercio all’ingrosso di materie prime, semilavorati, cascami e di carta, riciclabili, prodotti finiti, articoli tecnici, ricambi e accessori per l’industria ecc );
     
    17.Imbarcazione a vela da diporto denominata “Libertà dell’uomo”, immatricolata con targa” RM 3419-D”, in rimessaggio presso i cantieri navali Rizzardi di Ostia (Roma), intestata alla TPS Technical Paper Service & Support s.r.l.;

    18.Quote società a responsabilità limitata denominata Gespan s.r.l. (oggetto sociale il commercio di bevande e alimenti attraverso distributori automatici, )c.f. 02406650594, con sede in Latina, Via Migliara 45 nr.46;

    19.Quote della società denominata Tupid Food S.r.l. c.f. 02461230597, con sede in Latina, Via Migliara 45 nr.46 ed unità locali in Latina, via Cesare Augusto 26 e Latina, via Isonzo 221,;
     
    20.Immobile di categoria C/1, di Mq 97, sito in Latina, viale Pablo Picasso, p. T-1, in catasto al Fg. 170, part. 79, sub 124, intestato alla Edilfer S.r.l.;
     
    21.Appartamento Cat. A/3 di Mq 59, sito in Latina, Corso della Repubblica 56, p. 1, in catasto al Fg. 143, part. 73, sub 17, intestato alla Finolim S.r.l.;
     
    22.Immobile di categoria C/1, di Mq 284, sito in Latina, Strada Migliara 45 nr.46, in catasto al Fg. 243, part. 100, sub 3, intestato alla Finolim S.r.l.;
     
    23.Immobile di categoria C/3, di Mq 150, sito in Latina, Strada Migliara 45 nr.46 P. T, in catasto al Fg. 243, part. 100, sub 2, intestato alla Finolim S.r.l.;
     
    24.Motoveicolo Marca Aprilia Scarabeo 250, targata DD93037, intestato alla società ITAPAN S.r.l.;
     
    25.Motoveicolo Marca Triumph Scrambler, targata EB75706, intestato alla società ITAPAN S.r.l.;
     
    26.Autoveicolo Marca Audi A6, targata BH716BR, intestato alla società G And G Service S.r.l.;
     
    27.Autoveicolo Marca Iveco Magirus, targato BY723YA, intestato alla società Edilfer S.r.l.;
     
    28.Rimorchio targato AA98627, intestato alla società Edilfer S.r.l.;
     
    29.Autocarro Fiat Ducato, targato AT959GT, intestato alla società Edilfer S.r.l.;
     
    30.Autoveicolo Marca BMW X5 4.4, targato CZ261HX, intestato alla società Demo Service S.r.l.;
     
    31.Autoveicolo Marca Volkswagen Golf VI, targato EK805RH, intestato alla società Demo Service S.r.l.;
     
    32.Autocarro Marca Fiat Doblò targata DB235XX, intestata alla Gespan S.r.l..

Tra le persone indagate risulterebbe il nome del deputato di fratellid’Italia e presidente del latina Calcio Pasqaule Maietta, ma come al solito il condizionale è d’obbligo, ma se fosse certo anche il suo coinvolgimento forse dovrebbe chiarire al più presto la sua posizione agli inquirenti.

Per le esecuzioni delle misure cautelari, personali e reali, e delle perquisizioni, domiciliari e locali,  delegate dalla Procura della Repubblica di Latina alla Polizia di Stato, sono stati impiegati 100 ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria del Servizio Centrale Operativo, delle Squadre Mobili di Latina, Roma, Napoli e Caserta nonché del Reparto Prevenzione Crimine, unitamente ad unità cinofile della Polizia di Stato ed un elicottero del Reparto Volo di Pratica di Mare.
Le indagini hanno preso avvio nel mese di agosto del 2014, allorché è stato ferito, mediante esplosione più colpi di arma da fuoco, il proprietario di una rivendita di tabacchi situata nel centro di Latina.
I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere finalizzata alle estorsioni, usura, detenzione illecita di armi e lesioni aggravate, intestazione fittizia di beni e rivelazione di segreto d’ufficio per fini patrimoniali a singole fattispecie di reato relative alla detenzione e vendita di sostanza stupefacente (cocaina), al furto in abitazione, all’intestazione fittizia di beni, al porto di oggetti contundenti in occasione di un partita di calcio valevole per il campionato nazionale di serie “B” (stagione 2014/2015) ed alla corruzione per l’esercizio della funzione. Ovviamente la solidarietà va a Buongiorno, ma soprattutto le manifestazioni che si sono seguite immediatamente agli arresti e alle notizie in questi giorni che ha fatto scattare la molla del patto di legalità tra i cittadini di Latina e la Questura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui