L’omelia di Don Carlo Lembo del 7 marzo 2019



Don Carlo Lembo

Don Carlo Lembo ha fatto la sua riflessione sul senso del cammino quaresimale che ognuno dei cristiani deve fare in questo tempo forte. “ Nel salmo responsoriale, il primo salmo del salterio, abbiamo ascoltato la beatitudine dell’uomo, che rimane legato alla Legge di Dio. E’ paragonato dal salmista ad un albero piantato lungo corsi d’acqua, mentre gli empi, che sono coloro che si allontanano dalla Torah, dalla legge di Dio, sono paragonati alla pula che non ha consistenza. Chiediamo in questa Quaresima di poterci legare alla Parola di Dio, di poter accogliere gli insegnamenti della Parola, tralasciamo tutto ma fermiamoci sulla Parola, perché la Parola di Dio e la legna della nostra vita di fede, e come l’acqua per l’albero, quello che ci dà consistenza, quello che ci fa portare frutto, un frutto abbondante. Allora accogliamo l’insegnamento della Parola, mettiamo la Parola di Dio, lasciamo il resto ma teniamoci sulla Parola che è veramente il corso d’acqua che zampilla direttamente dal cuore di Dio per ridare la nostra vita, una vita fruttuosa come l’albero piantato lungo i corsi d’acqua.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *