L’Omelia di Don Carlo Lembo del 1 luglio 2019

Don Carlo Lembo

il tentativo di Abramo di salvare le città dove risiede suo nipote Lot a Sodoma e Gomorra diventa una potente intercessione presso di Lui: “Un Dio straordinario il nostro, quello raccontato nel primo libro della Bibbia, il libro della Genesi, un Dio che rivela ad Abramo il suo progetto su Sodoma e Gomorra, perché Abramo possa pregarlo per invocare misericordia. Lì Dio parla ad Abramo per permettere ad Abramo di chiedere misericordia per i giusti presenti a Sodoma e Gomorra, perchè Dio non vuole che neanche un giusto perisca. E allora Abramo inizia a fare una lunga preghiera, una lunga trattativa con Dio, inizia a dire se ce ne sono solo 50, 45,40, 30, fino ad arrivare a 10. Un Dio che allora ci chiede di invocarne la misericordia, un Dio che è misericordioso, e chiede a noi di pregare perché lui possa donare misericordia, convinto che questa preghiera dona misericordia alla nostra vita. Abramo prega per Sodoma e Gomorra, perchè finalmente Dio salverà i giusti di quella città, non li lascerà perire con gli ingiusti. Però quello che è importante in questa preghiera e che il cuore di Abramo diventa un cuore misericordioso, invocando da Dio la misericordia Abramo sa usare misericordia verso che gli sta davanti.  Allora chiediamo questa grazia al Signore che la preghiera di Abramo tocchi il nostro cuore, ci aiuti a usare misericordia, ci aiuti ad vivere la misericordia che è la caratteristica  dell’azione amata Dio, e un Dio che risponde con misericordia al male che noi facciamo.”

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *