Sporting Club Gaeta

Dopo 344 giorni trascorsi dall’ultimo match disputato dal Gaeta Sporting Club il 7 marzo al PalaLaghetto di Bressanone, 40 anni dall’ultima volta dei biancorossi in Serie B, che nella stagione 1980/81 rappresentava ancora il secondo livello nazionale, con una pandemia che non ha risparmiato nessuno, stravolgendo le vite ed il mondo che conoscevamo, anche quello del club angioino costretto a far dietrofront e ricostruire la propria ossatura rinunciando alla Serie A Beretta e scendendo di categoria. Un sacrificio doloroso, ma necessario per salvaguardare e rilanciare ai massimi livelli la pallamano gaetana in attesa che vengano ultimati i lavori di costruzione del nuovo palasport e che vede nel Gaeta Handball ’84 ed in coach Antonio Viola due validissimi alleati. Un percorso che riparte poco meno di un anno dopo da Civitavecchia, dove il team del Golfo affronterà la Flavioni allenata da una vecchia conoscenza biancorossa, l’ex Sporting Club Patrizio Pacifico.

Oltre ai portuali, unica altra formazione laziale, il girone dei gaetani sarà composto dalle campane Atellana, Sannio ed Endas Capua e prevede la formula del girone all’italiana con gare di andata e ritorno che vedranno lo zenit il 2 maggio.

Roster totalmente rinnovato quello che si presenterà ai nastri di partenza, con Maggiacomo, Panzarini ed Uttaro unici elementi presenti anche nella passata Serie A Beretta, che sarà capitanato da Matteo Usai, al ritorno in biancorosso dopo una lunga parentesi lavorativa a Parma dove sino alla scorsa stagione ha vestito la maglia dei ducali (indossando anche lì la fascia di capitano) in A2.

Un gruppo caratterizzato da tantissime e giovanissime new entry provenienti dal settore giovanile, ma anche da ritorni alla base come quelli di Capomaccio, Ciccolella, D’Ovidio, Florio, Macera e Purificato che saranno senz’altro determinanti per la causa gaetana con la società che si è proclamata disposta ad accogliere chiunque volesse apportare il proprio prezioso contributo. Ha affermato il Presidente Francesco Antetomaso: Sono orgoglioso di questi ragazzi la pallamano a Gaeta era sull’orlo di scomparire, ma vedendo con quanta volontà e spirito di sacrificio si allenino questi ragazzi al freddo e talvolta sotto la pioggia, mi è tornato l’entusiasmo dei vecchi tempi quando lo Sporting Club si batteva sui campi di tutta Italia. Sono certo che ci toglieremo sin da subito delle belle soddisfazioni!”. Il fischio d’inizio è alle ore 12 di domenica 14 febbraio presso il Palasport di Civitavecchia (RM). Diretta streaming sulla pagina Facebook della HandballFlavioni Civitavecchia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui