banner 728x90
Locandina

Per ricordare, affinché non avvenga mai più quello che è successo tanti anni fa, perché una razza diversa non venga mai più sterminata da un altro popolo che si vuol credere superiore. E’ il senso dello spettacolo che ci sarà sabato 20 gennaio, alle ore 18:00, nella sala del Teatro Bertolt Brecht di Formia in Via delle Terme Romane snc ci sarà il primo appuntamento con la rassegna Parole oltre lo schermo” all’interno del progetto “Officine Culturali” della Regione Lazio e del riconoscimento del Mibact. Si tratta dell’ottava edizione di questo contenitore che, per l’occasione, cambia radicalmente formula: non più, come negli scorsi anni, delle piccole conferenze, ma dei veri e propri spettacoli-conferenza con attori, videoproiezioni e musica dal vivo. Si comincia, come da tradizione negli ultimi quatto anni, con un Evento Speciale dedicato alla Giornata della Memoria nell’ottantesimo anniversario della Promulgazione delle Leggi razziali in Italia.

“La Memoria ostinata”, questo il titolo dell’incontro, ripercorrerà il senso della persecuzione ebraica in Italia attraverso un collage di testimonianze con le voci di Francesca De Santis, Chiara Di Macco, Pompeo Perrone ed Elio D’Alessandro e racconterà l’avventurosa opera di restauro del filmato del discorso sulle leggi razziali tenuto dal Duce a Trieste. Un filmato considerato perduto fino a pochissimi anni fa e che costituisce uno dei più grandi rimossi della cultura italiana circa la realtà dello sterminio ebraico. Del ritrovamento del filmato e del lavoro su esso compiuto parlerà Mauro Sabatini, uno degli operatori che hanno lavorato al restauro della preziosa pellicola ore restituita agli archivi dell’Istituto Luce. “Parole oltre lo schermo” è a cura di Alessandro Izzi, Ivano Forte e Marco Mastantuono.

 

banner 728x90