Spettacolo

Questo è l’incipit de Le Città Invisibili di Italo Calvino,  opera da cui trae liberamente ispirazione lo spettacoloLe Città Visibilia cura del Gruppo Musicantiere e la Compagnia Botteghe Invisibili: … le città sono un luogo di scambio, come spiegano tutti i libri di storia dell’economia, ma questi scambi non sono solo scambi di merci, sono scambi di parole, di desideri, di ricordi. Il mio libro s’apre e si schiude su immagini di città felici che continuamente prendono forma e svaniscono, nascoste nelle città infelici”. Dopo il felice debutto nell’ambito della rassegna Altre Storie, tornano in scena il Gruppo Musicantiere, progetto musicale dell’Associazione Domus Mea, da sempre impegnata in momenti di educazione attiva e di integrazione sociale, e gli attori della Compagnia Botteghe Invisibili in un recital che invita a cercare nella cultura e nell’aggregazione i momenti più belli della vita di una città, affinché queste città invisibili di cui parla Calvino diventino sempre più una realtà tangibile e linfa vitale del vivere quotidiano. Lo spettacolo sarà ospitato dal MAT Spazio Teatro di Sezze all’interno della rassegna Teatro da Camera lunedì 23 dicembrein ben due repliche alle ore 19.30 e alle ore 21.00. per informazioni e prenotazioni è possibile contattare i numeri 333 3068454 e 329 1099630

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui