Da Littoria a Latina… al MAXXI di Roma

Pennacchi

Una rassegna culturale che è importate per la storia della città di Latina che ha per titolo “Da Littoria a Latina: un modello per le città di fondazione” che  è il titolo di una serata organizzata dal MAXXI di Roma in collaborazione con il Comune di Latina e la Regione Lazio che si svolgerà venerdì 22 settembre a Roma, nella piazza del Museo firmato da Zaha Hadid.  Per pubblicizzare l’iniziativa è stata scelta una foto tratta dalla collezione privata dell’avvocato di Latina Cesare Bruni.  Parte della serata (dalle 19) sarà dedicata alla proiezione del documentario inedito di Antonio Pennacchi “Viaggio per le città del duce – Borghi di Sicilia” (prodotto da Officina Pennacchi), un viaggio nella più grande isola del Mediterraneo, tra i borghi rurali sorti durante il ventennio fascista per raccontare l’esperienza delle Città Nuove in Italia a cavallo degli anni Trenta. Un viaggio che aveva già ispirato la scrittura del libro “Fascio e martello”: “Una città non è semplicemente un posto dove abita della gente e dove dorme”, è l’assunto dello scrittore divenuto famoso  con Canale Mussolini.

Ha spiegato l’Assessore alla Cultura Antonella Di Muro: “Con l’“assalto al latifondo” nel gennaio 1940 prese avvio la colonizzazione fascista della Sicilia: un modello progettuale che fu esportato dall’Agro Pontino negli otto borghi di servizio che sorsero in quello stesso anno. Antonio Pennacchi ha voluto verificare personalmente e restituire, attraverso i registri della narrazione (“Fascio e martello. Viaggio per le città del Duce”) e della cinematografia (nel documentario proposto per la serata), la sua testimonianza diretta.”

L’incontro che fa parte di Estate al MAXXI, è stato realizzato nell’ambito dell’accordo tra Latina e Museo delle arti del XXI secolo per portare il MAXXI fuori dal MAXXI, e il capoluogo negli spazi di Via Guido Reni a Roma. Oltre allo scrittore Premio Strega interverranno all’incontro Massimo Rosolini, presidente dell’Ordine degli Architetti di Latina, e lo sceneggiatore e regista Eugenio Cappuccio. Introduce l’architetto Margherita Guccione, direttrice del Maxxi Architettura, modera gli interventi il giornalista di Repubblica e direttore di Limes Lucio Caracciolo.

Tra gli interventi realizzati dell’ambito del protocollo d’intesa, nato dal desiderio di collaborare per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale di Latina quale Città di Fondazione, rientra anche la mostra dedicata all’architetto e urbanista Oriolo Frezzotti, in corso al museo Cambellotti fino al 29 ottobre.

 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *