L’isola ecologica alla Chiesuola ancora chiusa

rifiuti-isola-ecologica-latina-ambienteDiversi giorni fa ho scritto della chiusura dell’isola ecologica situata all’ingresso della frazione Chiesuola, sulla strada Congiunte Destre. Chiusura improvvisa e per molti residenti sorprendente. Non tutti coloro che nel tempo, hanno usufruito dell’isola ecologica, hanno saputo della chiusura della stessa, apprendendo la notizia solamente una volta arrivati davanti i cancelli della stessa. Un’isola ecologica punto di riferimento per residenti e vicini, che si è sempre contraddistinta per la sua operatività. La sua chiusura è un punto negativo per la zona di appartenenza e per la crescita e sensibilizzazione alla raccolta differenziata. Ma i problemi strutturali dell’isola ecologica sono reali e facilmente identificabili, anche dall’esterno. E in simili condizioni è difficile riaprire i battenti ma, soprattutto, pericoloso per operatori e utenti. I danni riguardano la struttura che copre i grandi contenitori dei rifiuti, la recinzione esterna più volte danneggiata da ignoti per entrare nelle ore notturne e rubare materiali di scarto vari, e il gabbiotto che funge da ufficio per l’operatore è pieno di crepe sui muri e inghiottito dalla muffa dovuta all’umidità. Intanto, all’esterno, continua l’inciviltà, con rifiuti smaltiti come una discarica a cielo aperto. Il timore dei residenti della zona è che l’isola venga abbandonata a se stessa.

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *