L’invito di Latina Bene Comune alla nomina degli scrutatori

Scrutatori
Scrutatori

Domani 16 maggio il Comune dovrà nominare gli scrutatori che saranno nei seggi elettorali per il 5 e 6 giugno quando saranno effettuate le procedure per lo scrutinio delle schede e si spera che si faccia come nel Comune di Minturno, ossia il sorteggio integrale degli scrutatori, ma questo lo si vedrà soltanto domani. Intanto il leader di Latina Bene Comune Damiano Coletta invita tutti a partecipare a questo momento di scelta democratica affinché i soliti noti non piazzino i soliti noti, scusate questo giro di parole, attraverso una nota redatta dal movimento:

Interveniamo numerosi per testimoniare con la nostra presenza la volontà di legalità e trasparenza nella gestione della cosa pubblica e di partecipazione alle scelte che riguardano la nostra città“. Perché questo? Perché nella riunione dell’11 maggio non si è giunti ad una decisione unanime sulle modalità di individuazione, se la scelta debba avvenire per sorteggio o tramite designazione da parte dei partiti con nomina diretta. Spiegano dal Comitato di LBC: “Il Comune si è dichiarato favorevole al sorteggio e ha invitato gli altri componenti della Commissione ad aderire a questa modalità. Basterebbe leggere i titoli apparsi sui quotidiani locali il giorno dopo la seduta per convincersi dell’opportunità di partecipare all’appuntamento di domani”. In più di un’occasione Latina Bene Comune ha chiesto che gli scrutatori ai seggi delle prossime elezioni amministrative di Latina fossero individuati con il sorteggio. Ha sottolineato il candidato sindaco Damiano Coletta: “Siamo per l’estrazione casuale perché è il criterio più trasparente, l’unico per evitare che la designazione sia affidata alla discrezionalità dell’una o dell’altra parte politica. Va scongiurata la gestione delle operazioni da parte degli organi di partito che hanno già le loro situazioni di incompatibilità. Non riteniamo giusto fornire liste di nomi perché sono liste condizionate da scelte precostituite, dobbiamo liberarci anche da queste circostanze viziate”. Ribadiscono i candidati e attivisti di LBC: “Riteniamo sia importante che i cittadini intervengano numerosi alla seduta pubblica poter ascoltare e valutare le varie posizioni, acquisire consapevolezza di quanto verrà stabilito e per testimoniare una nuova volontà di trasparenza e partecipazione alla gestione della cosa comune.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *