L’intervento di consigliere Claudio Marciano sulla Biblioteca di Rio Fresco La Casa dei libri

Claudio Marciano

Pensare che proprio nella mattinata del 6 ottobre la questione relativa alle biblioteche è stata accennata come punto fondamentale del programma elettorale , tanto che la stessa sindaco di Formia Paola Villa dice sempre che una buona amministrazione funziona se si prende cura dei bambini, degli animali e  dell’ambiente. Ma allora cosa succede alla biblioteca dei bambini di Rio Fresco, che è stata inaugurata appena un anno fa? Lo spiega in un post su Facebook, il consigliere di opposizione Claudio Marciano: “Le attività di animazione, tra cui il dopo scuola, non sono state rifinanziate. Da Settembre 2018, la casa è vuota di attività, e di conseguenza, di bambini. Cosa sono le case dei libri? Nella precedente consiliatura, alcuni magazzini abbandonati di proprietà comunale o regionale, sono stati ristrutturati e adibiti a centri di aggregazione per i bambini. Sono stati acquistati libri, organizzati dibattiti e incontri con autori per l’infanzia. Si è deciso di aprire questi spazi a Via Cassio e a Rio Fresco perché quartieri di matrice popolare. Chiunque può testimoniare il successo di entrambe le iniziative.  Chiediamo all’assessorato alla cultura di promulgare un bando per organizzare le attività nella casa dei libri di Rio Fresco, e di garantire nel mentre il ripristino delle attività già erogate. I fondi per questi interventi sono nelle disponibilità del bilancio corrente, e se non si procede subito, rischiano di finire nell’avanzo. Chiediamo inoltre che la commissione cultura discuta al più presto di come rifinanziare anche le attività della casa dei libri di Via Cassio, in scadenza, e di come si possa estendere quest’esperienza altrove, data la forte richiesta. C’è volontà di fare tesoro delle cose buone fatte in passate? Ecco un’occasione. Passiamo dalle parole ai fatti.”

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *