L’indagine “Operazione Fuorigioco” coinvolge alche il direttore sportivo Pietro Leonardi del Latina calcio

Agente della Guardia Di Finanza
Agente della Guardia Di Finanza

Cosa centra il direttore sportivo del Latina Calcio Pietro Leonardi nell’indagine della Guardia di Finanza di Napoli chiamata “Operazione Fuorigioco”, che vede coinvolti illustri nomi del calcio quali Galliani, Della Valle, Lotito, De Laurentiis, ed altri? L’ l’indagine è stata messa a punto e portata a termine dalla Guardia di Finanza di Napoli su un complesso sistema per evadere le tasse, con false fatturazioni, da parte delle società di calcio di serie A e B. Circa 35 le società riscontrate che hanno praticato questo giochetto tra il 2009 e il 2013. Al momento la società del Latina Calcio non è tra gli indagati, ma tra i 64 indagati c’è l’attuale Direttore Generale del Latina Calcio, Pietro Leonardi di 64 anni. Nell’operazione sono stati inoltre sequestrati denaro, immobili e quote. Si tratta però del periodo in cui Leonardi faceva il direttore sportivo nel Parma calcio, poi fallita l’anno scorso, per questo motivo il suo nome si trova iscritto nel registro degli indagati. Questa indagine è stata portata avanti dai procuratori di Napoli Danilo De Simone, Stefano Capuano e Vincenzo Ranieri, coordinati dal procuratore aggiunto di Napoli Vincenzo Piscitelli. Ovviamente i legali degli indagati promettono battaglia e a sua volta la FIGC ha allertato il suo procuratore sportivo Palazzi per indagare sulle situazioni che potrebbero comportare penalizzazioni ed eventuali squalifiche se risulteranno colpevoli in base all’art. 1 del codice  sportivo. L’indagine è partita nel 2012 e dopo quattro anni si è arrivati alla prima fase con il sequestro e appunto l’iscrizione tra gli indagati di questi 64 nomi.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *