L’incontro con la criminologa Bruzzone a Cisterna


Roberta Bruzzone

 Il tema dell’incontro è I rischi e pericoli del web:come difendersi attraverso strumenti condivisi di educazione digitale”:  è si svolgerà mercoledì 15 gennaio a Cisterna  con l’esperta e nota psicologa forense e criminologa Roberta Bruzzone. “Il lato oscuro dei social media” è il tema dell’incontro organizzato dallascuola “Plinio il Vecchio” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, all’interno del progetto di istituto di Orientamento Formativo #ioscelgolapaceelacooperazione e al progetto Miur “Generazioni Connesse”. Si tratta di un percorso di riflessione e di azioni concrete e condivise avviato da qualche anno per agevolare la formazione dei ragazzi e per contrastare i fenomeni del bullismo e cyberbullismo, vera emergenza educativa dei nostri tempi. La Dirigente Scolastica, professoressa Fabiola Pagnanelli, è impegnata dall’inizio del suo mandato, a supportare le famiglie per un utilizzo consapevole degli strumenti di educazione digitale, fissando tutti gli aspetti del problema legato all’immersione dei ragazzi in contenuti digitali veicolati dai principali social media, Facebook, WhatsApp, Instagram. In tale prospettiva culturale e pedagogica, la presenza della famosa psicologa forense e criminologa, Roberta Bruzzone, tra i massimi esperti di web e “dei suoi lati oscuri”, rappresenterà un momento prezioso di confronto e approfondimento. L’incontro è previsto con inizio alle 16.30. Ha affermato la dirigente Pagnanelli:  “Insieme ai docenti del territorio e alle famiglie, nella visione di comunità educante sinergica, si affronteranno tematiche legate al disagio giovanile, all’isolamento prodotto dai social nella vita dei ragazzi, e in casi estremi dei suoi effetti distruttivi. Si ragionerà sugli strumenti educativi che si possono mettere in atto per permettere ai ragazzi di utilizzare Internet sfruttandone le potenzialità e riducendone i rischi”.   La partecipazione all’incontro è libera.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *