banner 728x90
Il Giuramento 2018
Il dipinto il medico e la sua paziente di Jan Steel

Nell’incontro annuale dell’Ordine dei medici di Latina hanno giurato con il classico giuramento di Ippocrate i giovani medici e odontoiatri della provincia di Latina. La cerimonia si è tenuta il 17 marzo presso la sala San Marco della Curia, in piazza Paolo VI a Latina.  La manifestazione, organizzata dall’ordine dei medici Chirurghi ed Odontoiatri presieduto da Giovanni Maria Righetti, ha visto la partecipazione di Giovanni Bernasconi, vice presidente della Provincia e di molti sindaci del territorio che hanno conferito i riconoscimenti ai medici con 50 e 40 anni di Laurea e agli odontoiatri iscritti da trent’anni all’albo. La cerimonia si è aperta con la banda musicale comunale Gioacchino Rossini Città di Latina che ha eseguito anche “La bandiera tricolore” e “Addio mia bella addio”, un omaggio alla particolare giornata in cui si è celebrata la festa della bandiera e la proclamazione dell’unità d’Italia.  La manifestazione è proseguita poi con la consegna, da parte del consiglio direttivo dell’ordine appena insediato, della spilla per i 60 anni di laurea ai medici Dino Coletta e Modestino De Marinis. Ha detto il presidente dell’ordine Righetti: “Il tema di quest’anno ‘La comunicazione è tempo di cura’ è molto importante perché ci riporta al valore dell’anamnesi, recenti studi hanno stabilito che, com’era normale prassi fin dagli albori della medicina, il contatto e l’ascolto producono endorfine, parte integrante della cura stessa”. I dati di quest’anno hanno fatto registrare, per la prima volta, un’inversione di tendenza, fra i neo iscritti 28 gli uomini e solo 24 le donne, tutti però aspirano a proseguire il percorso post lauream. Un’alta percentuale di laureati proviene dal corso di laurea dalla facoltà di Medicina e Farmacia dell’università la Sapienza di Roma canale E del polo pontino, rappresentato dalla presidente del corso Antonella Calogero  e del neo eletto preside della facoltà Carlo Della Rocca.   Altra interessante statistica, realizzata da Mariella Salomone, consigliera dell’Ordine, ha rilevato che il 45% dei giovani medici, laureati nel quinquennio 2013-2017, è intenzionato ad esercitare la professione all’estero mentre, sul fronte femminile, le donne sono risultate vincitrici di concorso nel 47% dei casi. A tutti i neo iscritti, i rappresentanti degli organi istituzionali, i presidenti degli ordini professionali e i rappresentanti dei media hanno consegnato un Esculapio d’argento. Spilla d’oro per i medici con 50 anni di Laurea ed Esculapio d’oro per chi festeggiava i 40 anni di carriera e per gli odontoiatri con 30 anni d’iscrizione all’albo, consegnato dal vice presidente della provincia e dai sindaci del comune di provenienza del medico premiato. Tutti hanno rinnovato la loro promessa professionale, al fianco dei giovanissimi che hanno giurato per la prima volta, impegnandosi a salvaguardare la salute dei cittadini.

 

 

banner 728x90