Logo

L’inaugurazione della nuova sede del centro Lilith

Logo

Sabato 9 febbraio per il  Centro Donna Lilith, che si occupa di violenza sulle donne, è una giornata importante perché i nuovi locali in via Fratelli Bandiera 34 sono stati inaugurati ufficialmente alla presenza della presidente Francesca Innocenti e delle operatrici, dell’assessore alle Politiche sociali Patrizia Ciccarelli e del sindaco Damiano Coletta.  Dal 1991 ad oggi 3.500 donne si sono rivolte al Centro antiviolenza di Latina, mentre 170, dal 2003 ad oggi, sono state ospitate con i loro figli nella casa rifugio Emily. Il 4 febbraio scorso l’associazione ha compiuto 33 anni e li ha festeggiati regalandosi una sede nuova e uno spazio di libertà dedicato alle donne. Ha sottolineato Francesca Innocenti, presidente del Centro:  “La nuova sede dell’associazione è un nuovo spazio di libertà per le donne. Con grande emozione e con ammirazione verso le socie fondatrici, con un pizzico di orgoglio, voglio ricordare che trentatré anni fa prendeva forma la nostra realtà associativa”. Dopo i saluti della presidente e gli interventi dell’assessore Patrizia Ciccarelli, sabato c’è stato anche l’intervento di Raffaella Palladino, presidente dell’associazione nazionale Di.Re, Donne in Rete contro la violenza.  L’evento è stato accompagnato dalla voce dell’artista di Latina Cristina Ascani e dalle interpretazioni delle attrici Luisella Benedetti e Franca Porcari con alcuni momenti teatrali e duetti comici ispirati al mondo delle donne.  Nell’occasione sono stati anche consegnati gli attestati del corso di formazione alle nuove operatrici che saranno attive nel Centro Antiviolenza e nella casa rifugio “Emily” per donne vittime di violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

29 − 25 =

Categorie