Mappa

E’ arrivata una precisazione da parte del sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli nella serata del 3 novembre in seguito al terremoto che si era registrato in mattinata con epicentro proprio nella zona del centro lepino: “Nessuna esplosione in cava, solo una lieve scossa di magnitudo 2.0. “L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato questa mattina alle ore 8.08 una scossa di magnitudo 2.0, localizzato a 2 km nordest di Sermoneta, dovuta a una presunta ‘esplosione in cava’. Premesso che non risultano cave attive nel territorio comunale di Sermoneta , come sindaco ho personalmente contattato le autorità preposte (carabinieri e Prefettura) per chiarire l’origine di questa esplosione. Non risultavano esplosioni programmate. Ho così così contattato la sala sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che ha provveduto a verificare che quella di stamattina non è stata una esplosione, ma una lieve scossa sismica a 7 km di profondità in località via Ninfina tra Sermoneta e Bassiano. L’Ingv ha già corretto l’informazione sul proprio sito web”. Il sito dell’Ingv ha fatto notare che il “terremoto di magnitudo ML 2.0 è avvenuto nella zona: 2 km NE Sermoneta (LT), con coordinate geografiche (lat, lon) 41.57, 13 ad una profondità di 7 km”. Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui