Pasquale Cardillo Cupo

Nel consiglio provinciale riunito in seconda convocazione del 18 gennaio a Latina c’è stata la decandenza di ben due consiglieri provinciali di Formia, ossia la rappresentante di Forza Italia Eleonora Zangrillo e il rappresentante di Fratelli d’Italia Pasquale Cardillo Cupo. Quesrt’ultimo ha commentato il suo lavoro presso l’ente porvincile come rappresentante della parte politica: “Lascio la Provincia, dopo oramai quasi 4 anni nel settore Lavori pubblici, come Delegato e Presidente di Commissione. È stato un momento di grande crescita personale e di gruppo, acquisendo tante competenze amministrative da Dirigenti e Funzionari di alto spessore. Tantissimi i progetti avviati e tanti quelli in partenza grazie ai contributi e finanziamenti statali ottenuti per svariati milioni di Euro. Sarei potuto rimanere? Certo, sarebbe bastato astenermi nell’ultimo consiglio comunale di Formia, che ha posto fine alla pessima Amministrazione Villa per rimanere felicemente e comodamente seduto in Provincia, ma il benessere della mia città, letteralmente devastata nell’ultimo biennio, vale molto più di qualsiasi poltrona.” Opinioni che nel pensiero del consigliere sono ormai radicate, per “il bene della città” ha votato contro la pessima gestione della sindacatura Paola Villa. Lui, che è stato consigliere comunale di opposizione prima in quota Forza Italia come candidato sindaco perdente nel ballottaggio del 24 giugno 2018, poi ha fatto gruppo con il collega consigliere Gianfranco Conte della civica Formia ConTe, ha deciso di anteporre alla sua crescita personale e politica il bene della città. Qualcuno sicuramente ironizzerà sulle sue affermazioni, ma i social sono così: si può colpire l’avversario restandfo comodamente seduti dietro uno schermo di computer o di uno smartphone, per dire peste e corna di qualcuno, e non si ha il coraggio di porsi davanti. Beati loro……

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui