Tampone
Video

“Dati confortanti”: è il commento del sindaco di Pontinia Carlo Medici che ha commentato l’esito dello screening sulla comunità indiana che è stato svolto in città. Dopo Bella Farnia e Borgo Hermada, l’attività della Asl di Latina si è concentrata nella zona di Pontinia, uno degli altri comuni del territorio pontino in cui vivono e lavorano numerosi indiani. I risultati sono stati resi noti dallo stesso primo cittadino nel corso della consueta diretta settimanale della domenica con cui viene fatto anche il punto della situazione sull’emergenza Covid-19: su quasi 300 test rapidi che sono stati eseguiti nell’area di via Aldo Moro, sono stati rilevati 12 positivi al coronavirus , di cui un paio, comeha spiegato Medici, già noti. “Dati abbastanza confortanti con una buona adesione, anche se non totale” ha aggiunto il sindaco di Pontinia ricordando come molti dei cittadini indiani erano già stati sottoposti ai test nel corso degli screening condotti presso le aziende agricole. Ha commentato il primo cittadino e presidente della Provincia di Latina che poi ha fatto anche il punto sulla campagna vaccinale: “Il quadro è meno preoccupante di quanto non potesse sembrare un paio di settimane fa, ma questo non significa che si può abbassare la guardia; si deve stare ancora molto attenti perché il virus non è stato ancora sconfitto. In settimana come Provincia abbiamo concordato con Asl e Croce Rossa l’utilizzo del sito dell’ex Rossi Sud sove si conta di somministrare circa 2mila vaccini al giorno che aggiunti agli altri che vengono somministrati negli altri punti e grazie ai medici di famiglia permetteranno al territorio pontino di raggiungere quote tali per mettere in sicurezza la provincia nel più breve tempo possibile”. La prossima tappa dello screening sulla comunità indiana sarà martedì 11 maggio a Fondi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui