L’entrata in funzione della risonanza magnetica al “Dono Svizzero ” di Formia: il commento del Partito Democratico


Risonanza magnetica

Al di là dei toni trionfalistici che può assumere questo avvenimento, comunque l’entrata in funzione, per ora solamente per i ricoverati all’interno dell’ospedale formiano “Dono Svizzero” è una realtà, anche se la gente preferirà andare altrove in quanto il macchinario che è entrato in funzione risulta già obsoleto. Ma ecco cosa hanno detto dal Partito Democratico di Formia: “Siamo felici del fatto che finalmente, dopo tanto tempo, possa partire un servizio così importante presso il DEA di Formia. Un servizio che, a quanto si apprende dall’azienda sanitaria, andrà a pieno regime a partire da marzo. Dobbiamo dirci con franchezza che questo è solo un primo passo: come Partito Democratico di Formia rivendichiamo il grande lavoro svolto dalle amministrazioni regionali Zingaretti per rientrare dal commissariamento della sanità Laziale, impostoci dopo le devastanti gestioni delle destre in Regione. Come non ricordare la legge Polverini, che con le famose macroaree devastò la sanità nella nostra provincia?! Per fortuna è acqua passata: siamo consci, però, della complessità del momento e di quello che è significato per i nostri operatori e per le nostre strutture uscire dal commissariamento. È stata una stagione complessa, in cui molti servizi sono stati penalizzati e fortemente ridimensionati. Pertanto, ci aspettiamo che da ora in avanti, con una gestione oculata, si apra la fase degli investimenti. Bene la risonanza, cui deve però seguire un ampliamento dei servizi e del personale, in particolare nei settori più delicati. Uno su tutti? L’emodinamica, che deve arrivare ad essere operativa h24 nel minor tempo possibile. Insieme ai nostri rappresentanti ai vari livelli istituzionali, continueremo a lavorare affinché la sanità nel nostro territorio torni a migliorare.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *