Anche a Fondi i cittadini hanno scelto la continuità amministrativa, ma non senza fatica, perché per la prima volta nella città del senatore Claudio Fazzone il secondo turno è stato veramente combattuto vedendo svolgersi per la prima volta dopo un periodo di circa venti anni il turno di ballottaggio, una situazione elettorale veramente nuova per i cittadina della pianura fondana. Anche il nuovo primo cittadino succede ad un eletto europarlamentare sindaco, ossia Salvatore De Meo, ed anche lui ha esercitato le funzioni da sindaco in un periodo non facile perché Fondi, a causa del contagio covid, è stata dichiarata “zona rossa”, ma Maschietto non ha mai perso la lucidità ed ha gestito la situzione con grande coraggio e competenza amministrativa. Ecco pertanto come è andata a Fondi:

Candidati Sindaco e ListeVoti 2° turno% 2° turnoVoti 1° turno% 1° turnoSeggi
BENIAMINO MASCHIETTO  SINDACO9.66254,1711.34749,50

16
LUIGI PARISELLA  CONSIGLIERE8.17345,834.45419,43

3
GIULIO MASTROBATTISTA  CONSIGLIERE3.06113,35

1
FRANCESCO CICCONE  CONSIGLIERE1.8338,00

RANIERO VINCENZO DE FILIPPIS  CONSIGLIERE1.7237,52

GIUSEPPE MANZO5062,21

TOTALECandidati Sindaco17.83510022.92410020
Liste22.210

Elettori: 32.446 | Votanti: 18.232 (56,19%) Schede nulle: 295 Schede bianche: 102 Schede contestate: 0 | 

Anche in questo caso Maschietto ha vinto il turno di ballottaggio con il 54,17% contro e 9662 voti, circa 1500 in più del suo avversario, Luigi Parisella, che si è fermato al 45,83% e 8173 voti. Dopo il turno del ballottaggio è stata definita anche lattribuzione dei seggi per il prossimo Consiglio comunale  che – salvo variazioni come nel caso in cui gli eletti fossero nominati assessori – sarà così composto. Nella maggioranza 10 seggi sono stati assegnati a Forza Italia risultato il primo partito al primo turno con quasi il 33%: nell’assise entrano Vincenzo Carnevale (il più votato al primo turno con 1357 preferenze), Piero Parisella, Stefania Stravato, Roberta Muccitelli, Claudio Spagnardi, Mariapalma Di Trocchio, Cristian Peppe, Guido La Rocca, Mariano Di Vito e Raffaele Gagliardi. Tre i seggi invece per la lista Io Si che vede tra gli eletti Sergio Di Manno, Fabrizio Macaro e Daniela De Bonis, due per Litorale & Sviluppo Fondano che elegge Giulio Cesare Di Manno e Franco Carnevale, e uno per Democrazia Cristiana che sarà rappresentata  da Fabio Iannone. Per quanto riguarda l’opposizione, entra in Consiglio il candidato sindaco sconfitto al ballottaggio Luigi Parisella; un seggio ciascun è stato poi attribuito ad ognuna delle tre liste che lo sostenevano: Riscossa Fondana che elegge Luigi Vocella, La mia Fondi rappresentata da Franco Cardinale e Fondi Terra Nostra da Tiziana Lippa. Saranno consiglieri anche l’altro candidato sindaco Giulio Mastrobattista e Stefano Marcucci per Fratelli d’Italia che ottiene un seggio. Infine entrano in Consiglio anche gli altri due candidati primi cittadini non eletti Francesco Ciccone e Raniero De Filippis.Ma ecco che cosa ha dichiarato a caldo Maschietto appena avuta l’ufficialità della sua elezione a sindaco: “Sono felice e onorato di questa vittoria. Voglio ringraziare ogni singolo cittadino fondano e dire a tutti che rappresenterò ognuno di loro, la mia amministrazione sarà aperta a tutti e lavorerà in concerto con tutte le forze politiche per il bene di tutta la città. Ringrazio anche tutti i candidati al consiglio comunale delle sei liste che mi hanno sostenuto fin dall’inizio per la loro professionalità, serietà e competenza. Il mio ringraziamento più grande ed il mio sincero augurio va a tutti i consiglieri comunali per il grande ed importante lavoro che andremo a svolgere tutti insieme nei prossimi 5 anni. Gli impegni saranno tanti e vari, ma, su tutto, sarà importante avviare un processo di coinvolgimento e responsabilizzazione tra i cittadini e l’intera amministrazione. Dobbiamo essere uniti nel lavorare tutti insieme per la nostra città, dal centro alle periferie, in maniera concreta e coscienziosa. Ci aspetta una sfida che ci vedrà tutti protagonisti insieme, avvincente e difficile, che sono certo sapremo affrontare al meglio, ma, soprattutto, sapremo vincere per il bene della nostra comunità. Io sono pronto, andiamo avanti tutti insieme”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui