Il colore del Marina di Serapomare di Gaeta e di Marina di Serapo sono di un trasparente inaspettato .
Bellissima acqua a dir poco e per molti “novizi” del posto , un’acqua “inaspettata” una meta così vicina con un mare strepitoso dove camminare e dove fare il bagno.
Le sue spiagge di profondità graduali sono ottime per rilassarsi passeggiando e la lunga passeggiata lungomare con i ristorantini tipici consente di tardare fino a sera .
Passeggiare e perdersi tra gli orizzonti nitidi e le acque limpide , ci si sente subito rilassati , poi come d’incanto si scorgono delle scale e ci si trova di fronte al Santuario della Montagna Spaccata , dove la magia , la religione ed il mistico si fondono tra di loro in una cornice ambientale mozzafiato , ad ogni scalino ci si immerge in una dimensione sacra e magica allo stesso tempo .

La storia del Santuario è di una bellezza indescrivibile come lo è lo scenario fatto di vicoli e scalini a picco sul mare dove le trasparenze e le altezze fanno venire i bruvidi ma ci si sente sempre stranamente sicuri e tranquilli .
Si narra che il Santuario nella roccia si aprì alla morte di Gesù Cristo e arrivare di fronte a questo Santuario e poter toccare con mano la roccia di questo posto , dopo aver tanto sognato e immaginato come potesse essere , è stata una delle sensazioni più toccanti di questo viaggio.
Consiglio Vivamente la visita , con rispetto , in silenzio e in ammirazione.

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui