Imposizione delle Ceneri

Una funziione liturgica, quella del Mercoledì delle Ceneri, che per la situazione diffusa della pandemia, e quest’anno ricade appunto in pieno periodo di restrizioni anti covid, il 17 febbraio, la Chiesa cattolica Italiana ha emesso le disposizioni riguardante la celebrazioni del rito dell’Imposizoìione delle sacre ceneri che segna l’inizio del cammino quaresimale. Infatti per quest’anno c’è questa disposizione: il sacerdote, dopo aver igienizzato le mani e indossato la mascherina, imporrà le ceneri senza recitare la consueta formula. L’indicazione arriva dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti: “Pronunciata la preghiera di benedizione delle ceneri e dopo averle asperse con l’acqua benedetta, senza nulla dire il sacerdote, rivolto ai presenti, dice una volta sola per tutti la formula come nel Messale Romano: «Convertitevi e credete al Vangelo», oppure: «Ricordati, uomo, che polvere tu sei e in polvere ritornerai». A questo punto, il sacerdote impone le ceneri a quanti si avvicinano a lui o, se opportuno, egli stesso si avvicina a quanti stanno in piedi al loro posto, prendendo le ceneri e lasciandole cadere sul capo di ciascuno, senza dire nulla”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui