Aula

Resta alta l’attenzione nelle scuole della provincia per la diffusione dei casi di covid e la moltiplicazione dei focolai. Il 5 marzo c’ è una nuova riunione in prefettura con la Asl per fare il punto della situazione sulle scuole di Latina, i tre istituti Mazoni, Majorana e la scuola media Leonardo Da Vinci,in cui si era registrato un alto numero di contagi. La situazione resta complessa in tutta la provincia di Latina, dove si contano circa 73 classi in quarantena. Oltre ad alcune scuole della città capoluogo si registrano anche situazioni particolari in un istituto di Aprilia, a Minturno e anche nella città di Fondi dove le classi in quarantena sono in totale 15. Le numerose quarantene creano una condizione sempre più complessa da gestire anche al livello della didattica che rimane in presenza. Nelle scuole superiori e nelle medie ad esempio l’assenza di alcuni docenti crea inevitabilmente dei vuoti. Un altro problema sollevato in questi giorni anche dal consigliere comunale del PD Nicoletta Zuliani è relativo alle vaccinazioni degli insegnanti, messe di volta in volta a rischio e bloccate dalle ripetute quarantene che costringono a rinviare le prenotazioni e a ritardare a data da destinarsi le somministrazioni per questa categoria. Il sindaco di Latina Damiano Coletta, nel corso della riunione in prefettura che si è tenuta nei giorni scorsi proprio sul tema dei contagi nelle scuole, ha lanciato la proposta, come ufficio di presidenza dell’Ali, di effettuare un monitoraggio periodico, da svolgersi ogni 15 giorni all’interno degli istituti scolastici con tamponi rapidi agli studenti per monitorare l’andamento del virus.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui