Le affermazioni del sindaco Coletta allo svolgimento dell’Operazione Olimpia

il sindaco di Latina Coletta
Il sindaco di Latina Coletta

Gli arresti che si sono determinati dall’Operazione Olimpia hanno scatenato un terremoto nella vita politica senza precedenti nella città di Latina, tanto che dopo l’inchiesta Don’t Touch si era arrivata ad una calma ma era solo apparente. Infatti dopo l’elezione amministrativa di Coletta come sindaco e quindi la scomparsa del potere di determinate lobbies politiche ha prodotto una decapitazione nei vertici delle forze di centro destra a latina, ossia Fratelli d’Italia e Forza Italia, che sono i maggiori partiti che rappresentano questa coalizione. Se il già sindaco Zaccheo ha detto che destra e sinistra sono concetti ormai superati e che la sua defenestrazione è stata il frutto di una congiura che poi nel corso del tempo ha prodotto i risultati, il sindaco Coletta ha parlato addirittura di “Sistema Latina”, con tutte le debite proporzioni visto che a Formia sono stati solamente indagati e ancora aggi si sta decidendo se rinviare a giudizio gli eventuali accusati.
“Piena fiducia nell’azione degli inquirenti e della Magistratura e sostegno incondizionato nei confronti di chi lavora per il ripristino della legalità in città.” Così il Sindaco Damiano Coletta in merito agli arresti eseguiti questa mattina dai Carabinieri che vedono coinvolti a diverso titolo politici ex amministratori, dirigenti e funzionari comunali, imprenditori accusati di associazione per delinquere e reati contro la pubblica amministrazione. “Per un principio garantista attendiamo naturalmente lo sviluppo delle indagini che, se proveranno la fondatezza delle accuse ipotizzate, confermeranno quanto con la Giunta sosteniamo da tempo, ovvero l’esistenza di un “Sistema Latina” che ha visto dirigenti e amministratori locali favorire imprenditori e professionisti nell’accesso alla gestione della cosa pubblica. Un Sistema che per troppi anni ha condizionato l’operato dell’Amministrazione e lo sviluppo della città.”

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *