L’azienda DOL.C.I.P.P. Srl sostiene il progetto Veronesi

Logo

Una azienda di Norma, la DOL.C.I.P.P. Srl , ha deciso di scendere in campo  contro il tumore al seno e gli altri tumori femminili. Infatti dal 1 gennaio l’azienda di Norma, con il brand FoodUp, sta sostenendo  il progetto Pink is Good” devolvendo alla Fondazione Umberto Veronesi una percentuale del ricavato delle vendite degli snack salati e biscotti da prima colazione. L’obiettivo del progetto della Fondazione Umberto Veronesi, per combattere appunto il tumore al seno e gli altri tumori femminili, è quello di promuovere la prevenzione e fare informazione sul tema in modo serio, accurato, aggiornato. Pink is Good finanzia borse di ricerca per medici e scienziati che dedicano la loro vita allo studio e alla cura del tumore al seno, all’utero e alle ovaie. Ha commentato la DOL.C.I.P.P. Srl.: “La ricerca ha cambiato la vita di migliaia di donne ma c’è ancora molto da fare. Dobbiamo continuare a lavorare per individuare soluzioni innovative di diagnosi precoce e nuove terapie per sconfiggere definitivamente il tumore al seno, all’utero e alle ovaie. Con Pink is Good la Fondazione Umberto Veronesi vuole sostenere, per l’anno in corso, 25 ricercatori al lavoro contro il tumore al seno, all’utero e alle ovaie”. Per questo l’azienda di Norma si è detta “orgogliosa di sostenere un progetto così nobile ed ambizioso che necessita del contributo di tutti per essere raggiunto”.  Grazie al progetto di ricerca e sviluppo FoodUp produce “alimenti sani e bilanciati, pensati per tutti quelli che con attenzione scelgono ciò che mangiano. FoodUp ha come intento quello di realizzare snack con etichetta pulita, utilizzando poche materie prime selezionate e poco processate in modo da ottenere prodotti buoni, sani e con claims salutistici. Con lo stesso proposito  FoodUp è entrata nel mondo delle intolleranze alimentari promuovendo sempre il ‘naturalmente senza’, con la certezza che quella dell’intollerante non deve mai essere una dieta di privazione ma un pasto di qualità”. 

 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *