L’ATTIVITA’ DELLA POLIZIA A LATINA NEL FINE SETTIMANA

Questura di Latina
Questura di Latina

Anche grazie ai fatti accaduti in Francia nel fine settimana e dopo la riunione in Prefettura, la Questura di Latina ha deciso di intensificare i controlli per questo fine settimana che per le forze di polizia di Latina è stato sicuramente molto impegnativo.

Il personale della Polizia di Stato della Questura di Latina nelle sue diverse articolazioni (Ufficio Volanti, Squadra Mobile e Divisione Anticrimine) con l’ausilio di 3 equipaggi del reparto Prevenzione Crimine Lazio ha effettuato una serie di servizi di controllo del territorio nelle zone ritenute più a rischio per la commissione dei reati, con posti di blocco sia lungo il litorale che nelle zone che portano ai Lepini. Nel corso dell’attività si è provveduto ad effettuare numerosi posti di controllo e tutta una serie di attività mirate ad infrenare la commissione di reati (controlli ai soggetti sottoposti ad arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale con prescrizioni di permanenza presso il domicilio, perquisizioni ecc).

In particolare a Latina intorno alle 15.00 di ieri gli agenti dell’U.P.G.S.P. hanno denunciato M. Domenico nato a Vibo Valentia nel 69 e D.F. Tarek nato in Tunisia il 12.02.1981 per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. I due pluripregiudicati e già noti alle forze dell’ordine, sono stati sorpresi dagli agenti mentre tentavano di entrare in una abitazione di via Emilia. Entrambi alla vista degli uomini della Polizia di Stato hanno tentano la fuga liberandosi di una cesoia e di diversi cacciavite lanciandoli in un giardino adiacente all’abitazione dalla quale erano poco prima fuggiti. Bloccati e portati in Questura sono stati denunciati per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.
Sempre nella serata di ieri gli uomini della Questura di Latina hanno denunciato Z. Angelo Lauro nato nel 1972 per minacce resistenza ed oltraggio a P.U.. L’uomo con problemi di tossicodipendenza è stato bloccato dagli agenti della Volante mentre in preda ad una crisi di nervi stava devastando un negozio. Immobilizzato e riportato alla calma il 43enne è stato identificato e denunciato per minacce resistenza ed oltraggio a P.U.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *