Latina saccheggiata delle proprie terre

Camapgna pontinaUna Bonifica che ha portato alla luce una nuova città. Una Bonifica che ha portato alla luce una vastità di terre come pochi altri posti in Italia. Una Bonifica dalle paludi che è costata la vita a tante persone. Una città nuova, con tanti Borghi limitrofi, con tanta terra e natura incontaminata, negli anni è cresciuta, si è sviluppata, è aumentata demograficamente, ma soprattutto negli stessi anni è stata deturpata. Ad iniziare dalla centrale nucleare di Borgo Sabotino, che ha reso una schiavitù eterna per questa zona, con l’inquinamento sotterraneo, in superficie e nell’aria che ha portato danni irreversibili per anni, per il presente e per il futuro. Deturpando una visuale naturale con un mostro di cemento e tanto altro materiale ben conosciuto. La discarica di Borgo Montello, che ha distrutto una valle intera incontaminata, bellissima, e ha rovinato la vita a intere famiglie che hanno in quella zona i loro possedimenti, inquinando anche qui in modo irreversibile il territorio e l’aria che respiriamo. La speculazione edilizia che ha portato a costruire ovunque, anche dove non era possibile. La crescita delle centrali Biogas e Biomasse che sfruttano l’ampio spazio delle nostre terre per benefici ancora indecifrabili con annesso stravolgimento naturale.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *