Latina, non paga la spesa: la sentenza

Tasse-ecco-perche-il-tribunale-e-una-trappola Aveva fatto la spesa all’interno del supermercato Conad, in via Ezio, a Latina. E poi aveva pensato bene di uscire senza pagare. Il 51 enne, che era stato fermato, è poi finito in manette con l’accusa di rapina. L’uomo, Sabino Cameli, l’11 Luglio 2015, era entrato nel supermercato, aveva fatto la spesa, e aveva provato a uscire dal Conad eludendo i controlli di sicurezza. Tutto era stato vano. Nel momento in cui il 51 enne aveva infatti provato a oltrepassare le casse, era stato subito raggiunto dal personale di sicurezza. Vistosi braccato, però, l’uomo aveva reagito violentemente nei confronti degli impiegati, minacciandoli più volte. Inoltre, con uno di questi, era nata anche una colluttazione, al termine del quale un addetto del supermercato si era visto costretto a recarsi al pronto soccorso per ricevere le cure dei sanitari. Per queste motivazioni, gli agenti della Squadra Volante, dopo aver riconsegnato la merce rubata al responsabile dell’esercizio, avevano trasportato il 51 enne in Questura, dove era stato arrestato per tentata rapina. Venerdì scorso si è concluso il processo a suo carico. L’uomo, nonostante i due anni chiesti dal pubblico ministero, è stato condannato in via definitiva a un anno e mezzo di reclusione, pena leggermente più lieve.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *