Latina, Città per l’attuazione della Costituzione

Locandina

Un importante incontro sulla carta fondamentale della stato si svolgerà venerdì 30 giugno con inizio alle ore 15,00, si svolgerà a Latina, presso il Liceo Scientifico G.B. Grassi, l’assemblea pubblica “Latina, Città per l’attuazione della Costituzione” che apre, dopo quella di Roma 22 gennaio, Milano 18 marzo, Napoli 14 maggio, un ciclo di assemblee cittadine che coinvolge città e territori. Il patrocinio del Comune di Latina, la partecipazione del Sindaco Damiano Coletta e dell’Assessore Cristina Leggio sono indice di una profonda sintonia sui temi e sul percorso, ed esprimono la vicinanza e l’incoraggiamento da parte di un’Amministrazione che vuole contribuire alla costruzione di una consapevolezza e di un pensiero alternativo al modello neoliberista imperante. 
L’organizzazione dell’evento è affidata ad un Comitato promotore che si è costituito con la presenza di oltre 60 persone in rappresentanza di molte organizzazioni territoriali e nazionali, in collaborazione con Paolo Maddalena, ispiratore e riferimento di questo percorso, e la partigiana Lidia Menapace. 
Il Governo del Territorio, il Coraggio, i Beni Comuni 
partecipazione, sussidiarietà, solidarietà, utilità sociale, proprietà collettiva e funzione sociale della proprietà privata Nel segno della concretezza e dell’azione popolare, questa giornata di lavoro collettivo si aprirà con la riunione pubblica dell’Osservatorio dei Beni Comuni, presieduto dal prof. Alberto Lucarelli, e con Paolo Maddalena, vicepresidente emerito della Corte costituzionale, con la partecipazione di Cristina Leggio, Assessore alla progettazione, ricerca, formazione e politiche giovanili del Comune di Latina, e Francesco Lettera, giurista ed esperto di acqua pubblica, un segnale di grande importanza per i diritti essenziali del territorio, per la valorizzazione delle risorse e del patrimonio culturale, storico e artistico che costituiscono l’identità stessa di un popolo. La seconda sessione “Giuristi per l’azione popolare” vedrà il gruppo giuridico permanente relazionare su alcune delle istanze popolari già pervenute, con l’introduzione di Antonio Ingroia e la presenza degli avvocati Angelo Delogu (vice Sindaco di Priverno), Sandro Diotallevi, Giuseppe Libutti e Stefano Stèfano. Alle 17,00, dopo la relazione di Paolo Maddalena “Uscire dalla crisi attuando la Costituzione”, si aprirà il confronto tra Amministratori/trici, operatori e pubblico “Il Governo del Territorio, il Coraggio, i Beni Comuni”: una tavola rotonda con dibattito e interventi programmati e dal pubblico che vedrà presenti i Sindaci diLatina, Formia, Aprilia, Pontinia, Maenza, Nettuno, Terre Roveresche, Lenola e Roccagorga; ed operatori economici, sociali e culturali. Una grande opportunità per affermare la consapevolezza collettiva che la Costituzione si può e si deve attuare partendo “dal basso”. Hanno dato la propria adesione personalità del mondo politico e sociale ed organizzazioni locali e nazionali.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *