Latina all’81° posto per l’”Ecosistema Scuola”

Aula

Latina è situata all’81° posto nella classifica del XIX rapporto Ecosistema Scuola 2018 di Legambiente e all’ultimo posto nella graduatoria regionale, anche se Roma e Viterbo non sono rientrate per incompletezza dei dati presentati. L’associazione ambientalista ha raccolto non solo i dati relativi all’edilizia scolastica ma anche ai servizi, alle pratiche ecocompatibili e al rischio ambientale. Sulla situazione è intervenuto l’assessore al Bilancio e all’Istruzione Gianmarco Proietti: “I commenti e le analisi rischierebbero di essere pura retorica se a questi non seguissero azioni determinanti a garantire non solo sicurezza, ma anche un ambiente educativo sano, decoroso e accogliente per i nostri bambini e i nostri ragazzi. Martedì prossimo – annuncia – si insedierà l’unità tecnica di progetto per spendere un milione di euro per gli asili nido, gli uffici della manutenzione hanno già effettuato un’attenta ricognizione per la sicurezza antincendio”. Emilio Ranieri, assessore al Patrimonio, al Decoro e ai Lavori pubblici, ha aggiunto: “Stiamo invertendo questa tendenza, sia dal punto di vista degli investimenti che dei servizi anche innovativi.  Prendiamo atto della classifica sapendo che la rotta è stata invertita da tempo”. Al momento sono stati già effettuati nelle scuole numerosi interventi. In particolare: 950 mila euro per la manutenzione e l’offerta degli asili nido; 510 mila euro per la manutenzione delle scuole (interventi principali alla Cena, in via Tasso e via Po); 250 mila euro di fondi stanziati per la manutenzione straordinaria; mappatura anticendio delle scuole effettuata a maggio 2018, tutti i dispositivi anticendio sono in ordine dopo il controllo semestrale previsto; 2 ascensori installati a via Po e via Sezze, rifacimento linea idrica interna scuola Giuliano, rifacimento linea impianto termico scuola via Aniene; 350 mila euro per completamento lavori via Pasubio; servizio di scuolabus e trasporto disabili: tutte le domande sono state soddisfatte; il 70% del cibo nelle mense è biologico, con dieta mediterranea e l’inizio delle mense è stato anticipato al 24 settembre. Ha concluso Gianmarco Proietti:  “Come assessore all’istruzione  chiedo davvero che tutte le forze e le intelligenze dell’amministrazione comunale e provinciale e della città, i dirigenti scolastici e tutto il personale educativo contribuiscano alla riqualificazione delle scuole. È mia intenzione la costruzione e la convocazione della consulta comunale della scuola che sarà chiamata a studiare e a valutare gli interventi da effettuare. Dobbiamo agire subito, non solo per il futuro della città,  ma per i bambini e i ragazzi che sono il nostro presente”.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *