Latina – 4 Gennaio 2016 – Il Santa Maria Goretti di Latina nuovamente sotto l’occhio dei media. Questa volta non per critica, malasanità o problemi, ma per denunciare un vergognoso furto che la nota struttura ha subito nella tarda nottata di ieri. Proprio così: questa volta, l’ospedale è stato bersaglio di ignoti, che approfittando della scarsa sicurezza dell’ospedale, (triste difetto di ogni altro ospedale italiano) si sono appropriati di cinque endoscopi e otto colonoscopi. Bottino bizzarro, considerando la vasta scelta di “merce” da poter trafugare in un ospedale. E, certamente, non una tipologia così facile da smerciare.

Il furto ha ugualmente dell’incredibile perché i ladri hanno trascurato tutto il resto, puntando direttamente al reparto di endoscopia digestiva… un bersaglio troppo ben studiato per essere frutto di ladruncoli inesperti a caccia di un facile bottino. Gli strumenti sottratti hanno comunque un elevato valore commerciale, circa quattrocentomila euro, senza considerare il grave danno economico e sanitario che la loro perdita ha causato sia all’ospedale che ai cittadini: da oggi infatti, per mancanza delle strumentazioni saranno sospesi a tempo indeterminato gli esami di endoscopia e colonscopia. Un furto che dovrebbe scatenare l’indignazione della cittadinanza, derubata di una risorsa e portare all’azione le autorità comunali e regionali optando per una maggiore sicurezza e protezione dei beni pubblici.  Nel frattempo, i carabinieri sono alla ricerca dei ladri.

Dai primi rilevamenti sembrerebbe che i malintenzionati si siano introdotti nel Goretti dal padiglione Porfiri e data l’entità del furto si sospetta che lo abbiano eseguito  su commissione.ospedalelatina

admin
Author: admin

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui