L’assessore Proietti incontra le famiglie per la mensa

Mensa

Latina è una città che si presta alle critiche, e quindi l’assessore Proietti ha voluto chiarire la questione del bimbo escluso dalla mensa scolastica della Don Milani. Ecco ciò che ha detto: “Nessun bambino deve essere escluso. Non saranno questioni economiche, e finora non lo sono mai state, né burocratiche ad impedire il servizio. C’è però una questione di responsabilità per cui è necessaria l’iscrizione alla mensa: il pasto deve essere erogato sulla base di indispensabili informazioni che la famiglia del bambino o della bambina è tenuta a fornire (eventuali allergie o intolleranze). Abbiamo raccolto suggerimenti e consigli sia sull’organizzazione del servizio che sulla qualità dell’offerta alimentare. Affinché ciò che è accaduto non si ripeta, mi impegnerò nel ridurre al minimo le possibilità di errori da parte degli uffici, della scuola e delle famiglie, per esempio proponendo un accordo con le scuole legando l’iscrizione alla mensa all’iscrizione a scuola, quindi già da gennaio. Abbiamo invitato genitori e dirigente a costituire le commissioni mensa, organismo indispensabile ad un controllo efficace del servizio, e a comunicare con la scuola e con il Comune per ogni problema con anticipo e con attenzione, sentendosi tutti dalla stessa parte, la parte dei bambini. Non mi sento di criticare alcuno in questa vicenda, ma sento il dovere di continuare a migliorare l’offerta insieme alle famiglie e alla scuola”. 

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *