Pista ciclabile di Latina

E’ slittata al 20 luglio l’udienza del processo per direttissima all’uomo accusato dell’aggressione a due ragazze sulla pista ciclabiledi via del Lido ma per ora il giudice lo ha lasciato in carcere. Gigi Caraiman è stato arrestato non senza difficoltà, visto che ha opposto resistenza, dagli uomini della Volante come responsabile dell’aggressione a due 14enni avvenuta sabato scorso. nella mattinata del 29 giugno il 53enne di nazionalità romena, è comparso davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina Morselli per rispondere dilesioni sia nei confronti delle ragazze che di un agente e resistenza a pubblico ufficiale.  L’uomo ha raccontato che si stava lavando i capelli alla fontanella della piazzola della ciclabile quando si è accorto che il suo telefono era scomparso dalla panchina dove lo aveva poggiato così ha creduto che lo avessero preso le due ragazze che passavano in quel momento e per questo le avrebbe afferrate e strattonate. La difesa, rappresentata dall’avvocato Matteo Benvenuti, ha chiesto i termini a difesa e la scarcerazione con obbligo di firma fino alla data del processo mentre il pubblico ministero ha chiesto la convalida dell’arresto e la conferma della detenzione in carcere. Il giudice ha accolto l’istanza dell’accusa ha rinviato il processo al 20 luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui