Incendio

Ad Aprilia è stata dissequestrata l’area della Loas che è stata oggetto di un violento incendio il 9 agosto scorso, a patto che la stessa azienda provveda alla bonifica e alla messa in sicurezza del sito e dei capannoni L’ufficio Ambiente del Comune di Aprilia ha richiesto ufficialmente alla società un cronoprogramma aggiornato delle attività di bonifica, richiamando l’ordinanza firmata dal sindaco lo scorso 21 agosto. Proprio attraverso l’ordinanza sindacale 203/2020 il Comune intimava alla Loas Italia srl di provvedere alla messa in sicurezza e alla bonifica del sito interessato dall’incendio, obbligando l’azienda a resoconti periodici sull’avanzamento delle operazioni di rimozione dei rifiuti. Ha commetnato l’assessore all’Ambiente Monica Laurenzi:“Seguiamo da vicino gli sviluppi della vicenda da quel terribile 9 agosto, l’amministrazione si è mossa per ottenere la rimozione dei rifiuti e la bonifica del sito. L’imminente arrivo della stagione invernale, in assenza di intervento da parte della società, avrebbe comportato un ulteriore aggravamento delle condizioni dell’area interessata dall’incendio, di certo non tollerabile. Ecco il motivo della richiesta che abbiamo rivolto alla società: avere un cronoprogramma degli interventi ci permetterà di essere costantemente presenti con i tecnici dei nostri uffici e di tenere costantemente aggiornata la cittadinanza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui