L’andamento della Giornata del Buon Gioco a Fondi

Giornata del Buon Gioco

Una festa con bambini, giovani, adulti, tutti insieme per dire no all’azzardo e che purtroppo l’azzardo è un vizio di stato. L’iniziativa della “Giornata del Buon Gioco” è stata promossa dalla Caritas Diocesana ed hanno aderito Libera Sud Pontino, Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, i Giullari della Gioia di Fondi, il gruppo Folk di Fondi, Croce Rossa presidio di Fondi e ADRA. Sono stati presenti alla iniziativa il direttore della Caritas don Alfredo Micalusi, il coordinatore di Libera sud pontino don Francesco Fiorillo e i vari gruppi della Cdal con il suo segretario. È stato un momento di festa ma anche di riflessione e di presa di coscienza che l’azzardo è un cancro che in Italia fa ammalare 1,5 milioni di dipendenti patologici e coinvolge 9 milioni di persone tra congiunti, familiari, amici dei giocatori. Nel 2018 sono stati raccolti quasi 108 miliardi di euro dell’azzardo, che corrisponde al 4% del PIL e 11% del reddito procapite. A Fondi si sono raccolti nel 2018 quasi 70 milioni di euro con una spesa del 12% del proprio reddito. Due sono state le consegne a fine mattinata: la prima è quella di diffondere la consapevolezza che l’azzardo è una dipendenza e l’altra è di boicottare gli esercizi commerciali che hanno slot machine e biglietti mangiasoldi.

Articoli Correlati

- No Comments on this Post -

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *